Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Problemi di traduzione in romeno nel romanzo Il fiume di pietra di G. Bonaviri

Lo scopo di questa tesi sperimentale è stato da un lato cercare di offrire un modello di analisi del testo orientata alla traduzione e dall'altro lato l'esemplificazione di questo modello attraverso il romanzo il fiume di pietra di G. Bonaviri.
Dopo un breve quadro delle più recenti impostazioni teoriche sulla traduzione si passa all'analisi del testo bonaviriano che affronta i problemi dalla prospettiva della traduzione in rumeno. Vengono così analizzati i livelli fonico-grafico, morfo-sintattico, lessicale assieme agli aspetti stilistici. I problemi di traduzione sono stati individuati e risolti secondo criteri e metodologie che tengono conto di un approccio moderno secondo il quale la traduzione letteraria è una forma di comunicazione interculturale.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 PREMESSA In un periodo come il presente, in cui la comunicazione e gli scambi sono di grande rilevanza nella vita e dei singoli individui e delle comunità, i problemi della traduzione letteraria costituiscono un argomento di estremo interesse per il lavoro di ricerca che si è concretizzato nelle pagine di questa tesi di laurea. L’esperienza personale della traduzione in romeno del libro Il fiume di pietra, di Giuseppe Bonaviri mi ha offerto un valido pretesto per considerare, al di là della teoria, alcuni degli aspetti pratici con i quali come traduttrice mi sono confrontata in questo difficile ma affascinante lavoro. Tanto più che ho avuto la possibilità di essere assistita e supportata, oltre che dalla presenza competente del docente relatore della tesi, anche dalla disponibilità di materiali come vocabolari dialettali, atlanti linguistici e glossari, fondamentali per lo studio e, a maggior ragione, per la traduzione dello strato regionale ben presente nel romanzo bonaviriano. Traduzione assai difficile se l’avessi portata a compimento ignara della regionalità del romanzo e lontana da centri come Catania, che mi hanno permesso di poter disporre di tanti utili materiali, senza dire che il mio italiano, durante la mia permanenza in Sicilia, non può non essere che regionale. La ricerca si è svolta dunque in una duplice direzione: da un lato, ho voluto fare un quadro delle più recenti impostazioni teoriche sulla traduzione. Esso vuole essere una presa di coscienza della traduttrice di una serie di problemi teorici e metodologici relativi alla traduzione. Da questo punto di vista non ho voluto trascurare la dimensione storica del problema traduttologico, illustrando i passaggi più rilevanti dalla riflessione pre-scientifica fino alla nascita, qualche decennio fa, di una vera e propria disciplina autonoma, chiamata con la denominazione inglese Translation Studies (TS), ricordando

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Teodora Nicoleta Pascu Contatta »

Composta da 119 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2486 click dal 23/09/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.