Skip to content

Dromocrazia e semiocrazia - Una lettura della società postmoderna in Virilio e Baudrillard

Informazioni tesi

  Autore: Daniele Bartolini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Discipline dell'Unione Europea
  Relatore: Carla Prof.ssa Amadio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 100

Dromocrazia e semiocrazia sono termini-chiave introdotti in epoca recente da due pensatori francesi, per indicare la supremazia nella società postmoderna di due categorie: quella della velocità e quella dell’iperrealtà. Nella trattazione della tesi si è cercato di esporre in maniera sistematica il pensiero di Paul Virilio e Jean Baudrillard, in relazione a queste categorie, verificando i punti di contatto e le divergenze, nonché il contributo da loro apportato a temi dell’odierno dibattito filosofico-politico. Secondo Virilio il destino dell’umanità è segnato dalla logica bellicosa del progresso tecnologico - «tecnoscienza», oblio della memoria attraverso i media- che comporta il verificarsi di fenomeni transpolitici nuovi e inquietanti quali il terrorismo suicida. Il rischio ulteriore è di ridurre ai giorni nostri l’esercizio della democrazia ad un mero riflesso allo scambio e all’acquisto indotto dalla cultura della promotion commerciale dei media. Virilio definisce questo modello sociale e politico Dromocrazia, in opposizione alla Democrazia della Modernità.
Il secondo capitolo tratta del nichilismo del simbolo che per Baudrillard ha scalzato la realtà. I simulacri, retti da un sistema autoreferenziale, hanno sostituito la sostanza degli oggetti e il significato della dialettica valore/simbolo, così come veniva schematizzato nell’analisi marxista. Quello che chiamiamo realtà, è una somma di avvenimenti e fatti che si ripetono e si riproducono in maniera parossistica a simulazione del reale. In riferimento all’attualità, non si può parlare di guerre e terrorismo «reali», se non nella misura del loro rapporto con la morte e il sacrificio, quali estremi residui della realtà scagliati contro l’oblio provocato dalle tecnologie digitali dei media. Da quest’analisi, anche la politica ne esce come un prodotto degradato a vuoto simulacro dell’epoca postindustriale o postmoderna. Nel terzo capitolo è presente il confronto fra le posizioni di Virilio e Baudrillard, in relazione agli avvenimenti del decennio compreso fra la Prima Guerra del Golfo e l’attacco terroristico al World Trade Center di New York, basato su pubblicazioni di saggi, interviste e articoli di giornale. La divergenza fra il catastrofismo mascherato di realismo di Virilio e il nichilismo dell’universo postmoderno di Baudrillard appare in tutta la sua evidenza con il crollo, sotto i colpi degli attentatori, delle torri gemelle. Nelle conclusioni si è cercato di rispondere al quesito di quali spazi si aprano e si chiudano per la politica, alla luce di una lettura dromocratica e semiocratica della società postmoderna. Nell’epoca che si è inaugurata con lo scoppio d’emergenze globali – energetiche, ecologiche, sanitarie e, da ultimo, terroristiche – il nichilismo patafisico baudrilliano e la dromo-tecnofobia viriliana, possono suonare ancora più sterili dei proclami degli internettiani e tecnocrati entusiasti. Ogni discorso sul destino della nostra umanità, sembra strettamente legato all’interpretazione dell’essenza della tecnica che vorremo darci, come specchio della nostra essenza.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
VI INTRODUZIONE romocrazia» e «semiocrazia» sono termini-chiave introdotti in epoca recente da due pensatori francesi, per indicare la supremazia nella società postmoderna di due categorie: quella della velocità e quella dell’iperrealtà. Nella presente trattazione si cercherà di esporre in maniera sistematica il pensiero di Paul Virilio e Jean Baudrillard, in relazione a queste categorie, verificando i punti di contatto e le divergenze, nonché il contributo da loro apportato a temi dell’odierno dibattito filosofico- politico sulla globalizzazione e il terrorismo. Il primo capitolo è dedicato alla lettura dromocratica della società umana elaborata da Virilio. Secondo questo autore il destino dell’umanità è segnato dalla logica bellicosa del progresso tecnologico, ovvero di quella «tecno- scienza» che produce l’oblio della memoria attraverso i media e comporta il verificarsi di fenomeni transpolitici nuovi e inquietanti, quali il terrorismo suicida. Dai mezzi di trasporto alla trasmissione per internet, dalle tecnologie belliche a quelle biomediche, la corsa del Progresso assume l’aspetto della corsa alla massima Crescita in funzione dell’economia capitalista e del bellicismo, per i quali il nostro corpo appare come un oggetto goffo e impacciato che può essere sostituito dal più efficiente cyborg e dall’automa. In questa analisi, la politica risulta vittima di un meccanismo perverso d’assuefazione ai tempi e ai modi della tecnologia digitale impiegata nella promotion commerciale o nei pronostici degli scommettitori, con il risultato di ridurre l’esercizio democratico ad un mero riflesso allo scambio e all’acquisto, senza più alcun carattere di responsabilità politica. «D

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi