Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Corriere della sera e Corriere.it - scrittura tradizionale e on line a confronto

Confronto di quelle che sono le caratteristiche, le norme e i principi che regolano i media tradizionali; messa in evidenza di come i nuovi media non rispondano più alle regole della società dell'industria. Confronto pratico tra Corriere della Sera e Corriere.it

Mostra/Nascondi contenuto.
3 I. L’importanza dell’informazione La scelta di trattare questo argomento deriva dall’indiscutibile realtà di fatto di vivere in una società in cui l’informazione e la conoscenza sono diventati attributi fondamentali nella costruzione del capitale di ogni persona e di ogni impresa; ovvero di ogni elemento sociale. Oggi si parla tanto della società di Internet, del villaggio globale, del Cyberspazio, e in questo mio lavoro ho voluto cercare di capire quale significato ha tutto questo nella nostra vita, nella nostra quotidianità, e in semplici azioni come quella, per esempio, di leggere un quotidiano. Come si è evoluto questo media nella nuova società e quali sono le caratteristiche della sua versione più moderna, quella in Rete? Oggi assistiamo ad una vera e propria mediamorfosi dei mezzi di comunicazione, un’evoluzione che viene definita come “il processo di trasformazione dei mezzi di comunicazione, causato dalla complessa giustapposizione di bisogni percepiti, pressioni competitive politiche e innovazioni tecnologiche e sociali”(Fidler) 1 . Questo ha fatto sì che i media tradizionali si adattassero alla nuova realtà, pena l’estinzione. E’ importante infatti capire che esiste una sorta di co-evoluzione tra la diverse forme di comunicazione: ogni nuova forma emerge dalla metamorfosi di media più vecchi e influenza lo sviluppo di ogni altra forma esistente. I nuovi media, in particolare Internet, come tutte le altre innovazioni, hanno seguito la “Regola dei 30 anni” teorizzata da Paul Saffo 2 , secondo la 1 R. Fidler, Mediamorphosis Understanding New Media, Pine Forge Press, California, 1997, tr. it. “Mediamorfosi” (a cura di) Romana Andò, Guerini & Associati, Milano, 2000 (Pag. 30) 2 secondo questo autore (Design World, 24, 1992), tre decenni sarebbero il tempo necessario affinché nuove idee possano penetrare all’interno di una cultura. Idem (Pag. 15)

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Cinzia Cazzaniga Contatta »

Composta da 76 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3778 click dal 15/09/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.