Skip to content

L'evoluzione della rappresentazione di genere: il caso Calendario Pirelli. Un approccio di sociologia visuale.

“Emotional” - Le attrici del grande schermo al naturale

L'intento di voler intraprendere un nuovo percorso iniziato con l'edizione del 2016 sembra confermarsi con quella successiva del 2017.
Il titolo del progetto fotografico è "Emotional". L'intento è appunto quello di suscitare emozioni attraverso le fotografie che non riguardano però la stimolazione di fantasie sessuali o il piacere visivo derivante dal guardare donne dalla bellezza perfetta e nude.
L'emozione vuole essere suscitata mostrando quello che nessuno aveva mai avuto il coraggio di mostrare prima d'ora: segni dell'età, imperfezioni, rughe, occhiaie, corpi segnati dal tempo e in pose non sensuali.
È questo quello che tenta di fare in questa edizione il fotografo Peter Lindbergh, immortalando quattordici attrici di fama internazionale completamente al naturale:
Jessica Chastain, Penelope Cruz, Nicole Kidman, Rooney Mara, Helen Mirren, Julianne Moore, Lupita Nyong'o, Charlotte Rampling, Lea Seydoux, Uma Thurman, Alicia Vikander, Kate Winslet, Robin Wright e Zhang Ziyi.

"Oggi la bellezza è quanto mai distante dalla realtà, è costruita, finta, e ha un forte valore commerciale. Io volevo fare tutto il contrario. Volevo che il mio calendario diventasse un urlo contro la bellezza stereotipata, contro il terrore della giovinezza a tutti i costi.

(…)"

Questa volta la bellezza estetica viene presa in considerazione ma rivisitata in chiave nuova, le attrici spiccano non solo per la loro carriera cinematografia ma anche per avvenenza fisica, segnata però dal tempo e priva di effetti speciali, modifiche o trucco.
Si è voluto mostrare la realtà, il tempo che scorre per tutti, uomini e donne, attrici, modelle e donne comuni; il mondo femminile non è fatto di ragazze giovani e perfette.
Il gesto delle attrici di farsi fotografare in tutta la loro naturalezza è un messaggio forte a chi guarda il Calendario, un pubblico ormai estremamente vasto, le fotografie possono arrivare a uomini e a donne di ogni tipo ed età.
Sembra che la percezione della responsabilità sociale da parte di coloro che hanno potere decisionale nei confronti di questo prodotto stia aumentando.
Lo stile e lo scenario nel quale vengono scattate le fotografie è molto simile all'edizione precedente, si cerca di ricreare un ambiente il più possibile semplice, gli oggetti presenti si limitano a qualche sedia, sgabello o tavolo. Categorico l'utilizzo ancora una volta del bianco e nero.
In questa edizione le donne immortalate sono più svestite, volutamente per mostrare la naturalezza non solo del viso ma anche del corpo: semplici canotte nere e bianche, pantaloncini e piedi nudi, make up apparentemente inesistente e capelli lasciati liberi o raccolti approssimativamente. Anche le pose richiamano un'idea di spontaneità e naturalezza, più che ergersi in piedi in pose che possano far risaltare quelle parti del corpo più provocanti, le donne sono spesso rannicchiate su sé stesse, sedute o appoggiate agli oggetti in pose che non hanno nulla a che fare con l'erotismo o la sensualità. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

L'evoluzione della rappresentazione di genere: il caso Calendario Pirelli. Un approccio di sociologia visuale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marta Bondesani
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Giurisprudenza, Ingegneria Industriale e dell'informazione, Scienze Economiche e Aziendali, Scienze Politiche E Sociali, Studi Umanistici
  Corso: Comunicazione, Innovazione, Multimedialità
  Relatore: Massimiliano Vaira
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 97

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sociologia
sociologia visuale
genere
evoluzione
prodotto culturale
rappresentazione della donna
rappresentazione di genere
dominio maschile
calendario pirelli
apparato simbolico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi