Skip to content

Il fenomeno erotico in Jean-Luc Marion. Il farsi avanti degli amanti

Il farsi avanti dell’amante: volontà e libertà

Esaminando le differenti evoluzioni della riduzione erotica, ci siamo resi conto che, in tutte e tre le sue formulazioni, in misura maggiore man mano che essa andava radicalizzandosi, un ruolo preminente è stato giocato dalle decisioni degli amanti. Infatti, le transizioni dall'ordine del cogito a quello dell'eros e dall'amore inteso come reciprocità o come amore ricevuto a quello inteso come dono si basano tutte su delle risoluzioni di un ego che esce da sé e si decentra sempre più verso l'altro. Tali scelte, operate dalla volontà degli amanti, ci sembra manifestino l'importanza strategica della volontà e della libertà come luoghi privilegiati del fenomeno erotico.

Ora, nonostante in Le phénomène érotique Marion espliciti l'epoché solo rispetto all'amore, inteso come reciprocità, tuttavia, ci sembra che in esso egli operi una messa tra parentesi anche di volontà e libertà, riducendole alla donazione. In altri termini, crediamo che nel fenomeno erotico marioniano, già dopo la prima meditazione, che sancisce l'uscita dal vicolo cieco in cui la vanità aveva gettato l'ego cogito, e sempre più nelle successive, volontà e libertà siano sempre meno intese come in funzione dell'autonomia e dell'indipendenza e vadano diventando, invece, espressione della relazionalità intrinseca dell'ego, che, avanzando gratuitamente verso l'altro, acquisisce la qualifica di amans. Tale convinzione, che cerchiamo di verificare nella nostra tesi, ci porta adesso a fare qualche passo indietro nel pensiero del nostro autore.

Infatti, questo modo d'intendere la volontà, in realtà, s'intravede già in alcuni dei primi scritti di Marion, dedicati a Cartesio. In questi, l'autore, partendo da un'analisi semantica del termine latino capacitas mostra che fino al diciassettesimo secolo esso è stato inteso nel senso di disponibilità all'accoglienza, recettività; significati elaborati nell'antropologia cristiana medievale (sant'Agostino, san Bernardo di Chiaravalle, Tommaso d'Aquino ecc.), in relazione alla capacità dell'uomo di accogliere Dio in sé (homo capax Dei). Tale recettività non ha solo un aspetto passivo, ma è intesa anche in senso attivo, cioè, come capacità di acconsentire e desiderare ciò che l'ego riceve. Invece, da Cartesio in poi, il termine capacitas inizia ad assumere il significato moderno di potenza o capacità d'azione, la cui molla è la libera volontà dell'uomo, che lo rende simile a Dio (similitudo Dei). La differenza tra Cartesio e il pensiero cristiano patristico e medievale sta nel fatto che il primo intende la somiglianza con Dio non nella prospettiva dell'amore, che, anzi relega sul piano delle passioni, ma della conoscenza, attraverso la quale l'uomo esercita una sovranità sulle cose, simile a quella di Dio sulle creature.

Ora, muovendo da queste premesse di storia della filosofia, Marion elabora una propria teoria della volontà, che compare in filigrana nel fenomeno erotico, in particolare, nel movimento del farsi avanti. Egli, appoggiandosi a diversi filosofi antichi e moderni, sostiene che la volontà sia fondamentalmente sinonimo di libertà: «ma volonté est cette citadelle intérieure sur laquelle j'ai un empire absolu […] La volonté est libre par définition. Elle résiste et s'oppose à toute forme de contrainte […] La volonté est toujours pouvoir de vouloir».

Ci sembra chiaro che quando Marion afferma che l'amante è tale nel momento in cui decide di farsi avanti, anche se ancora non c'è stato l'incrocio con l'altro o, addirittura, anche dopo che l'altro è scomparso, sta applicando al fenomeno erotico un carattere generale della sua visione della volontà, cioè, la coincidenza tra decisione di volere e il suo compimento: «Elle est immédiatement son accomplissement, parce que ce qu'elle veut n'est autre qu'elle-même». [...]

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il fenomeno erotico in Jean-Luc Marion. Il farsi avanti degli amanti

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Domenico La Spada
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Stefano Bancalari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 121

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fenomenologia
eros
fenomeno erotico
le phénomène érotique
jean-luc marion
farsi avanti
riduzione erotica
erotizzazione della carne
senso univoco dell'amore
fenomenologia della donazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi