Skip to content

In Google we trust. L'importanza della gestione delle risorse umane come fonte potenziale di vantaggio competitivo.

La Google Culture: il ruolo fondamentale dei dipendenti

Dopo aver ripercorso a grandi linee la storia di Google per comprendere al meglio gli argomenti trattati nei capitoli precedenti è necessario innanzitutto individuare che tipo di cultura organizzativa è stata adottata da questa impresa.
Google è un'azienda i cui valori portano a promuovere la singola iniziativa, la sperimentazione, il rischio e l'imprenditorialità, è chiaro quindi che si tratta di un ottimo esempio di cultura adattiva. Numerose aziende internet-based ricorrono a questo tipo di cultura perché hanno la necessità di muoversi velocemente se vogliono soddisfare i clienti (Daft, 2010).
Si può dire che, per certi versi, Google abbia una cultura insolita, di cui sono condivisi solo alcuni aspetti da altre imprese operanti in internet. È in gran parte tecnocratica, nel senso che le persone prosperano in base alla qualità delle proprie idee e al loro acume tecnologico. Google attribuisce, inoltre, grande valore all'intelletto e alle opinioni dei dipendenti, lasciando allo stesso tempo grande spazio alla loro creatività (Iyer & Davenport, 2008).
L'espressione Google Culture descrive, infatti, il grande spirito di collaborazione esistente tra i dipendenti, che nonostante il livello gerarchico, si ritengono parimenti importati per il successo dell'azienda. Allo stesso tempo la Google Culture vuole suggerire quanto possa essere importante la socializzazione, l'espressione di libere opinioni e lo scambio di idee, che Google riassume nell'espressione "atmosfera da piccola azienda". Ogni dipendente offre un contributo pratico e ognuno riveste svariati ruoli. La politica di assunzione di Google è contraria a qualsiasi forma di discriminazione e favorisce la competenza rispetto all'esperienza (Page & Brin).
A questo proposito, una peculiarità della cultura organizzativa di Google è la tendenza ad enfatizzare i successi e a gettarsi alle spalle i fallimenti, come dimostra quanto accaduto quando la vice presidente Sheryl Sandberg ha commesso un errore che è costato all'azienda diversi milioni di dollari. Accettando le scuse Page le ha detto: "Sono lieto che tu abbia commesso questo errore… Se riuscissimo sempre a evitare errori di questo tipo, non staremmo rischiando abbastanza". La rivista Fortune ha definito la cultura di Google "caos progettato", The Washington Post ne ha parlato come di una "cultura dell'ardire", comunque qualunque sia l'etichetta che si preferisce, la cultura di Google funziona (Daft, 2010).

Questo brano è tratto dalla tesi:

In Google we trust. L'importanza della gestione delle risorse umane come fonte potenziale di vantaggio competitivo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Bella
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Americo Cicchetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 45

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

strategia
capitale umano
gestione delle risorse umane
vantaggio competitivo
google
boswell
benessere aziendale
pratiche hr
modello los
valorizzazione dipendenti

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi