Skip to content

Tecniche, strumenti e strategie per il Web Marketing: il caso Alenis Italia S.r.l

Dal Mass Media al Custom Media

La bolla di Internet scoppiata nel 2000 è stata superata solo a partire dal 2002, grazie alla congiuntura internazionale favorevole che ha progressivamente contribuito a restituire la fiducia nelle potenzialità offerte dalla rete, sia in termini di comunicazione che di business. Il nuovo mercato presenta dinamiche profondamente diverse da quello della passata generazione web: la battuta d'arresto subita dal “primo web” causata dal tracollo del mercato dell’on-line nel 2000, ha contribuito infatti a far maturare maggior cautela da parte degli operatori del settore.

La “crisi finanziaria” ha fatto sì che dal modello delle cosiddette “start-up”, si passasse a un modello di azienda più solida, già radicata nel mercato e dotata di un marchio conosciuto, che usa Internet come uno dei tanti canali di distribuzione e promozione. Il nuovo corso tecnologico inoltre ha offerto nuove prospettive:

* a livello globale oltre un miliardo di utenti accedono a internet, e il loro numero è in continua crescita;
* il numero di blog creati nei primi 3 mesi del 2006 è stato di 50 milioni;
* lo sviluppo della telefonia e delle reti senza fili consente agli utenti di connettersi molto più di frequente e di restare in rete per un tempo più prolungato;
* l’allargamento delle bande d’accesso ed il rapido sviluppo delle tecnologie wireless.

Queste nuove prospettive hanno permesso un arricchimento delle potenzialità del marketing sul web, così come maggiori possibilità in termini di distribuzione più capillare dei messaggi pubblicitari. In primis hanno fatto la loro comparsa sistemi più sofisticati di segmentazione del target della pubblicità display che hanno permesso di collocare automaticamente banner all’interno di pagine web che trattano di argomenti contigui. Il metodo del “content targeting”, introdotto da Google, produce abbinamenti fra il tipo di prodotto o servizio pubblicizzato e il contenuto delle pagine web che lo ospitano.

In questo modo, non si fa più un uso indiscriminato e quantitativo della display advertising e l’utente così viene raggiunto solo da quelle informazioni che tendenzialmente è più propenso ad ascoltare e per cui ha un interesse maggiore. Parte del web marketing sopravvissuto alla crisi della new economy si è invece perfezionato ed adattato al mutato quadro tecnologico: è il caso ad esempio dei banner che hanno visto l’introduzione di nuovi formati, animazioni, interattività, creatività accattivanti.

I nuovi strumenti tuttavia richiedono, rispetto al passato, un'analisi più approfondita dell'utenza: se da un lato, infatti, i soggetti sono più aperti ad ascoltare e a ricevere i messaggi, dall’altro lato questo contatto diretto con le persone richiede maggiore attenzioni nel comprendere l’identità delle persone che popolano il proprio servizio.

Moro (2007, p. 7) a riguardo afferma: «avere migliaia o milioni di accessi su un sito non significa necessariamente che chi vi naviga sia parte della comunità». Una delle principali ragioni che hanno portato alla crisi di inizio millennio sembra essere stata proprio la confusione di ruoli tra utente e cliente. La comunicazione a un numero molto alto di persone tipico dei media di massa non teneva conto del fatto che il pubblico con il quale si comunicava non era sempre ben disposto a ricevere il messaggio o non aveva la competenza specifica per decifrarlo.

Secondo Covino e Venturi (2009, pp. 21-22) questa fase dello sviluppo del web è guidata da due fenomeni in particolare: Google ed il Web 2.0. Il famoso motore di ricerca, così come l'omonima azienda fondata nel 1988, hanno assunto un ruolo fondamentale per la fruizione del nuovo web, diventando allo stesso tempo punto di riferimento anche per chi opera nel web marketing.

Il secondo fenomeno, definito web 2.0, indica invece una fase dello sviluppo di Internet che ha liberato le potenzialità inespresse della rete attraverso l'utilizzo di tutti quei mezzi di comunicazione interattiva che sfruttano le tecnologie più innovative, e peculiari del Web.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Tecniche, strumenti e strategie per il Web Marketing: il caso Alenis Italia S.r.l

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Federico Fioravanti
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Economia
  Corso: Classe LM-77 – Scienze Economico-Aziendali
  Relatore: Alessandra Zammit
  Lingua: Italiano

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

internet
web marketing
marketing online
marketing digitale
web 2.0
keyword advertising
google adwords
web 3.0
search engine optimisation
marketing mix digitale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi