Skip to content

La crisi economica del calcio. Modelli organizzativi e politiche di gestione dei settori giovanili

Politiche economiche di gestione

Le politiche di gestione di una società calcistica, come per qualsiasi altra impresa di qualsivoglia settore, possono essere moltissime, infatti ogni società ha la totale libertà per quanto concerne le scelte di gestione.
Ciò detto, per quanto riguarda il settore sportivo, si possono individuare principalmente due strategie di gestione differenti, applicate ai settori giovanili.
I club, fondamentalmente, possono gestire i propri settori giovanili attraverso una strategia che chiameremo "enhancement - sale", oppure, all'opposto attraverso un'altra strategia che chiameremo "enhancement - use".
La differenza principale tra queste due politiche strategiche di gestione è rappresentata dall'obiettivo finale che il club intende raggiungere.
Da un lato, con la "enhancement - sale", la gestione del settore giovanile è completamente orientata alla futura vendita dei giocatori, quindi, le società cercheranno di valorizzare al massimo l'atleta, in modo tale da far crescere il valore economico del giocatore, è una strategia diretta, che ha come finalità, il raggiungimento di un ricavo da vendite, cioè di una componente positiva di reddito.
Questa strategia di gestione è molto simile a quella delle aziende industriali, infatti, inizialmente avremo l'acquisto di materie prime da parte dell'azienda (nel nostro caso, le materie prime sono i giovani calciatori), successivamente, ci sarà la fase di trasformazione (che nel calcio è intesa come valorizzazione tecnico - tattica e sviluppo del talento) e infine avremo la fase di vendita del prodotto finito (e quindi del cartellino del giocatore).
L'esempio calza a pennello se, come impresa, si pensa ad un'industria petrolifera, dove si acquista il petrolio grezzo, lo si raffina e infine lo si vende.
Questo tipo di gestione "enhancement - sale", è particolarmente utilizzato da alcune società, tipo Ajax, Empoli, Udinese, ecc.
In Italia, da questo punto di vista, la società di calcio da prendere come modello di eccellenza, è l'Udinese Calcio, infatti, basti pensare al caso Alexis Sanchez, acquistato dal club nel 2007 per 3 milioni di euro e rivenduto, quattro anni più tardi, per 26 milioni più 11,5 milioni di euro di bonus, al Barcellona, con una plusvalenza per il club di quasi 35 milioni di euro.
Allora vediamo quali sono le politiche economiche che servono per attuare questo tipo di strategia di gestione.
Per iniziare, la società deve avere un'ottima rete di collaboratori, in particolare di osservatori e talent scout, ben distribuita sul territorio mondiale, con qualità elevata e competenze ben definite (è quindi necessaria un'alta formazione del personale).
Inoltre, la società deve stanziare un alto budget per le attività di formazione, questo perché sono necessari tecnici e collaboratori molto preparati, che siano in grado di preparare, formare e valorizzare il talento dei giovani calciatori, attraverso allenamenti specifici volti soprattutto all'accrescimento della tecnica individuale e collettiva.
Un altro aspetto da non sottovalutare, sono le cosiddette società satellite, utili per far crescere il giovane in un ambiente che prevede meno pressione mediatica e con un'ampia possibilità di giocare, a questo proposito, troviamo le società affiliate, che attraverso degli accordi di partnership, fungono da bacino d'utenza per le società più importanti; ma nel caso dell'Udinese, il patron Pozzo, è anche proprietario del Granada Club de fútbol (che milita in Liga BBVA, cioè il campionato spagnolo) e del Watford Football Club (che milita nella Football League Championship, cioè la seconda divisione del calcio inglese), grazie a queste due società, i giocatori possono essere trasferiti, con la formula del prestito, da una società all'altra in modo tale da avere più possibilità di sviluppo e di formazione.
Per concludere, per poter attuare questa strategia di gestione, è necessario avere dei dirigenti con ampie competenze economico - manageriali, in grado di poter concludere le trattative in maniera economicamente molto vantaggiosa per il club. […]

Questo brano è tratto dalla tesi:

La crisi economica del calcio. Modelli organizzativi e politiche di gestione dei settori giovanili

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Pierfilippo Tomei
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Amministrazione delle Imprese
  Relatore: Silvio Modina
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 71

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

calcio
management
economia
sport
organizzazione aziendale
controllo aziendale
settore giovanile
settori giovanili

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi