Skip to content

La fiera, vetrina ideale del Made in Italy: il caso Smaak & Stijl

“ITALIA CAPUT MUNDI” e i prodotti inaspettati del Made in Italy

“ITALIA CAPUT MUNDI” è una campagna di comunicazione promossa dall'Università di Pisa con patrocinio ministeriale, riguardante i prodotti Made in Italy che rendono importanti l'Italia nel mondo. Si tratta di una serie di “video storytelling”, disponibili sul canale “Madeinitalitube” di Youtube, oppure tramite i Social Network utilizzando l'Hashtag ufficiale #ItaliacaputMundi.

Tra i video promossi da Italia Caput Mundi vi è uno in particolare molto interessante dove si parla del “Genio Italiano”, cioè di tutti quei prodotti italiani che rendono il nostro Paese importante nel mondo. Non si parla di prodotti scontati, ormai status symbol mondiali, come pizza, vino ecc, bensì di prodotti diversi di cui pochi italiani sono a conoscenza della loro forza mondiale, come ad esempio la gomma o i rubinetti.
Da questa progetto è emerso che il nostro Paese detiene la leadership nella realizzazione di circa 250 prodotti differenti realizzati da milioni di imprese con un saldo commerciale superiore ai 47 miliardi di euro.

Di seguito analizzeremo alcune categorie di prodotti d'eccellenza italiani:

Fabbricazione di prodotti di metallo (ad esclusione di macchinari e attrezzature)
L'Italia è tra i leader mondiali nella produzione di rubinetti, con un distretto produttivo che corrisponde al 15% sul totale nell'export mondiale, con 400 aziende ( Toscana, Lombardia, Veneto) e oltre 10000 lavoratori coinvolti.

Piastrelle italiane
L'export delle piastrelle italiane equivale a circa 2,4 miliardi di euro l'anno di fatturato. Il Distretto ceramico di Sassuolo rappresenta la capitale mondiale del settore, costituito da 600 imprese e oltre 2000 dipendenti impiegati nella produzione che costituisce l'80% del totale nazionale.

La gomma
In America vi è la Silicon Valley, in Italia vi è la “Rubber Valley”. Il Distretto della gomma del Sebino, tra Bergamo e Brescia è il più importante d'Europa,e uno dei più importanti al mondo. Conta circa 1200 imprese e più di un miliardo e mezzo di euro di esportazioni. Parliamo di un materiale elastico e versatile, un settore in continua evoluzione sul quale converrebbe investire.

Gli occhiali
L'arte italiana di produrre occhiali è riconosciuta in tutto il mondo, tant'è che solo l'Europa e gli Stati Uniti ne comprano l'80%. Cirillo Marcolin, presidente dell'Anfao (Associazione Nazionale Fabbricanti Articoli Ottici) ha affermato che nel 2013 l'esportazione degli occhiali da sole e da vista Made in Italy è cresciuta del 7,2%, pari al 90% della produzione che equivale a circa 2,919 miliardi di euro. (Omas dal 1963, Inottica dal 1984, ecc..)

Gli orologi
Il settore orologeria italiano è caratterizzato da un fatturato di oltre 140 milioni di euro l'anno, un valore talmente elevato da considerare questo prodotto tra le eccellenze internazionali e posizionarlo tra i beni di lusso mondiali. L'Italia è numero uno al mondo nella produzione e assemblaggio di orologi e cronometri in metalli preziosi. (Produttori storici come ad esempio Bettinardi dal 1977, Poletto dal 1973, Fossil dal 1984, ecc.)

Questo brano è tratto dalla tesi:

La fiera, vetrina ideale del Made in Italy: il caso Smaak & Stijl

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marzia Bassi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Economia
  Corso: Marketing e Comunicazione d'Azienda
  Relatore: Federica Murmura
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 111

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi