Skip to content

La gestione strategica: il caso "Calzedonia"

La strategia globale (o di internazionalizzazione)

L’internazionalizzazione è l’insieme dei processi con cui l’azienda investe sui mercati esteri, al fine di conquistarne quote. Spesso viene confusa con la strategia di delocalizzazione, che prevede lo spostamento di alcune unità produttive all’estero per ridurre i costi e offrire prodotti a prezzi più vantaggiosi, mantenendo però il mercato di riferimento originario.

L’internazionalizzazione è stata fortemente aiutata dalla globalizzazione, che prevede una frammentazione geografica della catena del valore.

La domanda dei consumatori tende sempre più a uniformarsi a causa della più facile comunicazione fra i Paesi (internet, pubblicità internazionali…) e della crescente possibilità di viaggiare e conoscere nuove culture.
Dalla globalizzazione derivano altri vantaggi, come le riduzioni delle barriere protezionistiche, accordi commerciali e trasporti internazionali più rapidi; ciò permette di poter adattare il bene a una quota di mercato più ampia rispetto a quella originaria, mantenendo le caratteristiche inalterate e sfruttando le economie di scala.

Ci sono altri fattori che possono spingere l’impresa ad attuare questo tipo di strategia: la possibilità di sfruttare opportunità in mercati esteri o la ricerca di nuovi mercati di sbocco, specialmente se il proprio comincia a essere saturo. La necessità di espandersi e ampliare la propria quota di mercato significa, oltre ad aver maggiori profitti, diversificare il rischio che il mercato in cui si opera subisca una recessione. Permette di sfruttare il know-how e le risorse locali, soprattutto nei Paesi emergenti, con bassi costi di risorse e manodopera.

Proprio questi mercati possono offrire grandi potenzialità, sia per quanto riguarda potenziali consumatori sia dal punto di vista geografico, perché alcuni Paesi potrebbero rappresentare importanti futuri centri economici.
Riuscire a ottenere una consistente quota di mercato e avere il controllo della concorrenza può significare anche un’espansione nei mercati confinanti.

Questo brano è tratto dalla tesi:

La gestione strategica: il caso "Calzedonia"

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Camilla Marando
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze dell'economia e della gestione aziendale
  Relatore: Silvio Modina
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 47

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

esportazione
mission
vision
differenziazione
business
vantaggio
bcg
stategia
calzedonia
cmpetitivo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi