Skip to content

Monitoraggio della biodiversità marina delle scogliere coralline del Mar Rosso svolto in collaborazione con volontari. Valutazione della qualità dei dati

Attività sul campo

I ricercatori, presenti nelle varie località in cui è stata portata avanti la ricerca, hanno avuto modo di confrontarsi in maniera aperta e diretta con i turisti, che spesso ignorano o non considerano le problematiche di un forte impatto antropico su ecosistemi dall’equilibrio delicato come le scogliere coralline, sensibilizzandoli ad un turismo ecosostenibile.

Durante il tragitto in barca verso i siti d’immersione ed escursione con snorkel, fase con cui iniziano le escursioni, ai potenziali partecipanti volontari sono state illustrate le finalità della ricerca; nei briefing pre-immersione o pre-snorkeling si è focalizzata l’attenzione sulla scheda rilevamento, in particolare sulla sezione dedicata all’educazione ambientale, per cercare di prevenire comportamenti irresponsabili e danni potenziali all’ambiente esplorato. Successivamente si passava ad una breve discussione sugli organismi da censire, soffermandosi sulle caratteristiche morfologiche più riconoscibili.

Durante il briefing post-immersione o al termine dell’escursione con snorkel, i volontari sono stati assistiti nella compilazione del questionario. L’operatore del gruppo di ricerca ha provveduto poi a compilarne uno di riferimento. I questionari raccolti sono stati inviati al gruppo di ricerca che ha provveduto alla creazione di un database e alla relativa analisi dei dati.

Per garantire l’integrità del metodo di Recreational Citizen Science, che prevede l’associazione di una normale attività ricreativa ad una raccolta di dati scientifici di buona qualità (Goffredo et al., 2010), il campionamento è stato sempre effettuato senza interferire in alcun modo nella scelta del sito, dell’ora di inizio immersione o escursione con snorkel, dei profili e delle altre comuni caratteristiche di una normale immersione ricreativa.

Affidabilità dei dati
Per validare i dati acquisiti durante tutta la durata del monitoraggio, si è effettuato uno studio statistico di relazione dei dati raccolti tramite compilazione della scheda questionario da parte degli operatori presenti sul campo di ricerca, di seguito denominati “riferimento”, con le schede dei subacquei o snorkelisti volontari che si sono immersi in contemporanea al riferimento e nel medesimo sito di rilevamento. Le analisi sono state condotte su immersioni campione (Mumby et al., 1995; Darwall e Dulvy, 1996; Goffredo et al., 2010), ovvero immersioni subacquee o escursioni con snorkel con le seguenti caratteristiche:

* All’immersione o escursione con snorkel considerata devono aver partecipato almeno tre volontari oltre il riferimento. I volontari devono essersi immersi allo stesso orario del riferimento (+/- 1 ora), che non ha mai interferito in alcun passaggio della ricerca ma ha, unicamente, tutelato il protocollo e compilato una scheda di confronto;

* L’immersione o escursione con snorkel deve essere stata eseguita in un punto non selezionato preventivamente ma coincidente con la normale programmazione dei centri di immersione per subacquea ricreativa, in particolare in relazione alle condizioni atmosferiche previste, alla corrente prevalente e all’esperienza dichiarata dai subacquei presenti;

* I valori indicati nel questionario di rilevamento ai punti “profondità alla quale hai passato più tempo” e “tempo reale di immersione – Actual Bottom Time (ABT)”, devono rientrare nell’intervallo di confidenza della media delle stesse caratteristiche calcolate su tutto il gruppo presente per quella immersione campione (incluso il riferimento). Se i questionari di alcuni volontari eccedono i limiti di confidenza, il loro rilevamento può essere scartato senza intaccare la validità dell’immersione campione, purché si mantenga la caratteristica di “tre volontari oltre il riferimento” precedentemente indicata.

Per ogni immersione campione le frequenze di avvistamento di ogni volontario validato sono state messe a confronto con quelle del riferimento presente, andando a testare la validità del dato raccolto tramite analisi di correlazione non parametrica.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Monitoraggio della biodiversità marina delle scogliere coralline del Mar Rosso svolto in collaborazione con volontari. Valutazione della qualità dei dati

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco Davoli
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Scienze Biologiche
  Relatore: Simone Branchini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 55

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

scuba diving
turism
citizen science
recreational citizen science
coral reefs
red sea

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi