Skip to content

Don Chisciotte di Francesco Guccini - Uno sguardo al panorama musicale italiano e ispanico

Confessione di Alonso Chisciano di Ivano Fossati

Il brano Confessione di Alonso Chisciano è contenuto nell’undicesimo album di Ivano Fossati, intitolato Discanto. È chiaramente dedicato alla figura di Don Chisciotte – come si evince dal titolo, nel quale si indica il nome che, come si sa, sarebbe quello del protagonista del romanzo. Il cavaliere si presenta con il suo «vero» nome solo alla fine del libro, proprio nell’ultimo capitolo: «[…] ya no soy Don Quijote de la Mancha, sino Alonso Quijano [.

..]». Il protagonista della canzone decide, consciamente, di abbracciare la follia distanziandosi sempre più dalla realtà. Il personaggio descritto è un cavaliere triste, sperduto nella sua solitudine, che rivendica – a tutti i costi – il suo diritto al sogno e alla pazzia, al di «fuori dei confini di quello che è reale», come canta nell’ultimo verso della prima strofa:

Giro nel mio deserto e sto tranquillo
ho solo il vento per barriera
Ah, che cavaliere triste
in realtà avevo dato il cuore
alla luna
e la luna l'ho barattata col temporale
e il temporale con un tempo ancor meno normale
e il tempo stesso con una spada
che mi accompagnasse
fuori dei confini di quello che è reale


Quest’uomo decide di esistere, accettando le conseguenze di un «vivere sentendo», in cui dolori e sconfitte sono ripagati dalla soddisfazione di essere se stessi. Egli sceglie di allontanarsi da un mondo che cerca di annientare gli ideali, imbrogliando chi non ha la forza di combattere. Preferisce destinazioni ignote rispetto a sentieri già tracciati e definiti. Tutti gli esseri umani si divincolano tra apparenza e realtà, cercando di sfuggire all’appiattimento della «normalità eterna» che li schiaccia, giorno dopo giorno:

Per non scalfire il tuo senso morale ma dentro, caro il mio ingegnoso narratore, dentro, dentro è tutto un altro carnevale […] che vergogna, che spavento la normalità eterna

Negli ultimi versi della canzone, Fossati lancia una provocazione: la realtà esiste veramente o si tratta solo di una «recita nella recita»? In questo teatro che sarebbe la realtà, vivono gli inconsapevoli, coloro che si lasciano pilotare come marionette, serrando occhi, orecchie e cervello. A questo punto, chi è indicato come folle, forse è effettivamente l’unico sano di mente; il pazzo è colui che riesce a vedere oltre il confine prestabilito, pur fingendo di accettare le condizioni imposte dalla società:

Risvegliarmi un'altra volta senza fiato
fra il pianto scemo del barbiere
e il sudore muto del curato
io qui vedo l'orizzonte
e faccio finta di accettare
le predizioni della scimmia che indovina


Il protagonista della canzone chiude dicendo «dall'altra continuo / solo e senza corpo a scornarmi con il vento», urlando chiaramente la sua volontà di non arrendersi mai e di continuare ad ingaggiare battaglie contro l’ingannevole realtà: «dormo nella follia / e tutto il teatro con me».

Questo brano è tratto dalla tesi:

Don Chisciotte di Francesco Guccini - Uno sguardo al panorama musicale italiano e ispanico

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Veronica Morra
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Scienze della mediazione linguistica
  Relatore: Paola Calef
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 51

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

musica
miguel de cervantes
letteratura spagnola
don chisciotte
don quijote
sancio panza
francesco guccini
inti-illimani
panorama musicale
modena city ramblers

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi