Skip to content

Smart working e relazioni sociali durante il lockdown: aspetti psicologico-sociali

Cos'è il work life balance e la pandemia 2020

Quando si affronta il tema del work life balance, bisogna porre la propria attenzione sulla complessità delle condizioni personali, familiari e professionali degli individui. Dalla IV Indagine sulla qualità del lavoro in Italia condotta dall'Inapp nel 2015, sono emersi degli interessanti risultati sui livelli di compromesso delle persone occupate in età riproduttiva e lavorativa, considerando non solo le differenze di genere, ma anche, e soprattutto, quelle dovute alla genitorialità. Lo studio mette in rilievo quali sono i principali fattori determinanti dei differenti livelli di work life balance, con particolare riferimento al caso dei lavoratori con figli.

Negli ultimi decenni in Europa è cresciuta sensibilmente l'attenzione nei confronti dei mutamenti delle identità di genere. Questi cambiamenti, associati a quelli causati dalla crisi economica, hanno generato, per forza di cose, delle ovvie trasformazioni nell'organizzazione dei ruoli lavorativi e famigliari, andando a cambiare, in alcuni casi, la vecchia divisione di genere, tipica del cosiddetto familismo italiano, del lavoro produttivo-maschile e riproduttivo-femminile a favore di nuovi profili professionali e familiari.

Oggi più che mai – per uomini e donne – non c'è nulla di più complesso del dover mantenere un sano equilibrio tra la vita lavorativa e la vita privata, cosa che, di per sé non è, comunque, mai stato facile. Ma l'uso massiccio dello smart working dell'ultimo anno, però, ha portato a un notevole incremento di questa problematica e si è reso, pertanto, sempre più necessario trovare delle soluzioni e delle strategie per ovviare a questo inconveniente.

Per affrontare questo cambiamento sociale, la Work Foundation - The Industrial Society ha definito quello che oggi viene chiamato Work Life Balance come quell'equilibrio delle persone che riescono a trovare il corretto compromesso e il giusto controllo su tutti gli aspetti e ambiti della loro esistenza:
"È raggiunto quando il diritto dell'individuo ad una vita soddisfacente fuori e dentro al lavoro è accettata e rispettata come norma di mutuo vantaggio per l'individuo, l'impresa e la società."

Per dare una definizione ancora più corretta ci vengono incontro Sirgy e Lee i quali danno una ulteriore e più precisa descrizione della life balance.
L'equilibrio della vita è uno stato in cui il livello di soddisfazione del proprio vissuto ha un valore da buono a ottimo. L'equilibrio nella vita può essere efficacemente raggiunto attraverso una serie di strategie da una parte quelle per aumentare la presenza nella nostra vita di quegli aspetti che ci danno soddisfazione, da un'altra parte quelle strategie che, invece, devono contribuire a far diminuire l'insoddisfazione e far aumentare la soddisfazione in quegli aspetti che, ancora, non hanno raggiunto livelli adeguati.

I campi dentro cui bisogna trovare appagamento e soddisfazione per contribuire alla soddisfazione della vita in generale includono: l'impegno in ruoli sociali; l'impegno in ruoli in ambito di salute, della sicurezza, dell'economia, dell'assistenza sociale, del tempo libero e della cultura; l'impegno in nuovi ruoli sociali. Queste strategie "interdominio", quindi, sono progettate per aumentare la soddisfazione del dominio in cui si è, ma anche per diminuire l'insoddisfazione degli altri domini. Ciò include l'integrazione di domini con alta soddisfazione; l'ottimizzazione della soddisfazione del dominio stesso modificando l'importanza del dominio stesso; separare tra loro i domini con bassa soddisfazione; il lavoro per affrontare l'insoddisfazione del dominio impegnandosi in altri ruoli nei domini suscettibili di produrre maggiore soddisfazione; la gestione dello stress; l'utilizzo di abilità, esperienze e risorse di un ruolo portandole in altri ruoli. Date queste precisazioni in merito al metodo utilizzato, ci si rende ancora di più conto del perché si parli di "balance", ovvero di equilibrio: la somma di tutte queste singole azioni devono poter creare quel giusto bilanciamento – e forse è un termine più esplicativo del concetto – che la persona deve tenere in merito a tutti gli ambiti della sua vita, affinché le parti negative siano compensate da un incremento di quelle positive. Tutte queste strategie, tra loro, quindi, influiscono sulla soddisfazione della vita attraverso una serie di principi psicologici. [...]

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Smart working e relazioni sociali durante il lockdown: aspetti psicologico-sociali

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Cardinale
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2020-21
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze dell'educazione e della formazione
  Relatore: Giuseppe Carrus
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

work-life balance
smart working
covid-19
lockdown
pandemia 2020
work-life balance
smart working
covid-19
lockdown
pandemia 2020
smart working
covid-19
smart working
covid-19

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi