Skip to content

La crisi economica e l'impatto sulla gestione di un sito turistico: il caso Sonoma Valley in California

Ecoturismo

Si tratta di una forma di turismo attenta alla biodiversità, che comprende visite a parchi o aree naturali protette. L'ecoturismo o turismo ecologico può pertanto essere definito come una forma sostenibile di turismo basato sull'uso di risorse naturali, che può includere la sperimentazione e l'apprendimento diretto dalla natura, e viene gestito eticamente per avere un basso livello di impatto, per non finire nel turismo consumistico e per essere così orientato alla scala locale. La natura ne è l'elemento principale, e risulta essere un turismo sostenibile dal punto di vista ecologico, educativo ed ambientale. C'è da sottolineare che questo tipo di turismo, oltre che soddisfare le aspettative dei turisti che lo praticano, comporta anche benefici ed effetti positivi per la popolazione locale della destinazione. Tra tutti i tipi di turismo alternativo, è quello che va per la maggiore ai giorni nostri. Si affermò proprio in America, a partire dagli anni '70 e poi si estese in Europa, e nel resto del mondo. Attualmente, dal punto di vista economico, è il settore dell'industria turistica che registra il più alto tasso di crescita. Nel 2002 le Nazioni Unite hanno sancito l'importanza raggiunta da questo tipo di turismo e hanno proclamato il 2002 “Anno Internazionale dell'Ecoturismo”.

Come spiega Giuseppe Magistrali (2008), il termine di “ecoturismo” sembra sia stato utilizzato per la prima volta da Hetzer nel 1965; autore che ha delineato quattro pilastri su cui si basa questo fenomeno:
a) Minimizzare gli impatti ambientali;
b) Rispettare le culture ospitanti;
c) Massimizzare i benefici per le popolazioni locali;
d) Massimizzare la soddisfazione del turista.

Negli anni '80 l'ecoturismo fu riconosciuto come strumento utile sia per la conservazione sia per lo sviluppo di un territorio. Questa tesi fu poi ufficializzata e ampliata durante la prima Conferenza mondiale sul turismo sostenibile nel 1995, da cui deriva la Carta del turismo sostenibile, che è un documento con il quale si riconosce l'importanza di un turismo in grado di soddisfare le attese economiche e i requisiti ambientali, rispettando la struttura fisica e sociale della destinazione.

Si è sviluppato anche in California, negli ultimi anni, il turismo ecologico. In realtà lo Stato californiano può considerarsi come la culla della rivoluzione ecologica che sta coinvolgendo piano piano tutti gli Stati del Nord America. I pionieri di questa “rivoluzione verde” sono stati i ristoranti e le aziende vinicole californiane. I ristoranti, in particolare, hanno optato già da anni per metodologie sostenibili in aiuto all'ambiente, in collaborazione con gli agricoltori e i contadini della zona. L'eco turista può perciò vedere e acquistare prodotti freschi nei mercati locali che ogni settimana vengono tenuti nelle varie località dello Stato, e possono anche procurarsi molti prodotti organici, coltivati sempre localmente. Alcune aziende vinicole adottano politiche ecosostenibili durante le vendemmie e durante la stessa produzione dei vini, offrendo così prodotti e degustazioni in nome della sostenibilità ambientale a tutti quei turisti che seguono gli itinerari enogastronomici presenti sul territorio californiano, e che mostrano al contempo un elevato interesse verso le offerte turistiche eco-sostenibili. In California, un altro aspetto che ha contribuito a realizzare quella che è stata definita la “rivoluzione verde”, è relativo al tema dell'acqua. Questo bene divenuto oggigiorno molto prezioso, è sempre stato al centro di accese dispute tra interessi agricoli, urbani e ambientali, dal momento che questo è uno Stato dove in più di un'occasione si sono verificati periodi di siccità. Lo sviluppo del turismo ha contribuito a queste croniche carenze d'acqua; per affrontare queste problematiche alcuni alberghi hanno adottato misure dirette a ridurre lo spreco dell'acqua installando servizi igienici a flusso limitato e invitando i propri ospiti a non richiedere il cambio quotidiano degli asciugamani e delle lenzuola. Inoltre, alcuni alberghi hanno smesso di fornire gli articoli da toeletta confezionati in bottigliette di plastica, sostituendoli con grandi dosatori a parete appesi nei bagni.

Per viaggiare in modo sostenibile in California, pertanto, si può usufruire di servizi e attività che operano nel pieno rispetto dell'ambiente, della società e delle culture locali. Un'offerta turistica eco-sostenibile che molti turisti scelgono è ad esempio quella di utilizzare il treno come mezzo di trasporto ecologico, grazie alle proposte di viaggio lungo le linee Coast Starlight e Pacific Surfliner promosse dalla società ferroviaria americana Amtrak. Il turista può così viaggiare in modo sostenibile e ridurre il grave problema legato alle emissioni di biossido di carbonio, vedendo al contempo paesaggi di straordinaria bellezza lungo la costa californiana, senza comportare un alto impatto ambientale. Infine, negli ultimi anni, sempre in nome di un turismo ecosostenibile, sono nate iniziate in alcune città, come per esempio Santa Barbara, volte a incentivare e favorire un turismo pedonale e ridurre così il tasso di "carbon footprint" che ogni turista provoca durante il suo viaggio.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

La crisi economica e l'impatto sulla gestione di un sito turistico: il caso Sonoma Valley in California

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Caseri
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Bergamo
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Progettazione e gestione dei sistemi turistici
  Relatore: Andrea Macchiavelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 168

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

california
consumi turistici
crisi economica
sonoma valley
staycation

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi