Skip to content

Guido Gerosa tra cronaca e reportage: gli anni a “Epoca” (1961-1967)

I primi pezzi dalla “Grande Mela”

Il 26 aprile del 1964 su Epoca appare il primo articolo di Guido Gerosa da New York.

Il pezzo s’intitola «Il profeta di Rimini grondante di premi» e riguarda Federico Fellini, che ha da poco ricevuto il terzo Oscar della carriera per il film 8½. La didascalia sotto alla fotografia d’apertura recita: «Nella sala sono presenti 2500 persone.

Alla TV, 80 milioni di spettatori seguono la cerimonia».
Si tratta del primo articolo realizzato da Gerosa dagli Stati Uniti: la dicitura ufficiale di «corrispondente da New York» arriverà infatti solo molti mesi più tardi.
Difficile stabilire oggi, a tanti anni di distanza e in assenza di fonti precise sulla questione, se la realizzazione di questo primo articolo e il viaggio oltreoceano del giornalista (e le conseguenze che ne deriveranno in termini di carriera) siano frutto di una fortunata serie di coincidenze o libera espressione della volontà del direttore Nando Sampietro.
È una coincidenza fortunata, invece, che una delle prime passioni di Gerosa, quella per il cinema, coincida con il suo debutto da New York; quel primo, fortunato, articolo dalla Grande Mela sarà infatti solo il primo di una lunghissima e fortunata serie.

L’articolo, corredato da sette fotografie a colori, è collocato a pagina 78, nella seconda metà del settimanale, e si articola lungo otto pagine.

Occorrerà attendere ancora qualche mese perché gli articoli di Gerosa stazionino stabilmente nella prima parte del periodico, quella allora occupata “militarmente” - dopo le storiche rubriche di Ricciardetto e Domenico Bartoli - dai pezzi di Ricciotti Lazzero, Livio Pesce, Livio Caputo, Giacomo Maugeri e Nerin E. Gun.

La prima vera novità è rappresentata dall’attacco del pezzo, insolitamente aggressivo per chi è abituato al Gerosa conosciuto fino a qui: «È diventato ormai il monumento di sé stesso. Il grande Fellini: il Poeta, l’Artista, il Genio, come lo chiamano gli amici; ricoperto di Oscar, di premi e di medaglie; pigro, glorioso e solenne».

L’articolo passa in rassegna il Fellini pubblico e privato («Ha la civetteria di dire che non legge niente, che non ha mai letto niente, e all’improvviso si diverte a sbalordire la gente con citazioni di Merleau Ponty e di Sant’Agostino. Passeggia per Roma in Jaguar…»); si sofferma sulla vita sentimentale del regista, con un ritratto della prima fidanzata, la “Bianchina” («Un giorno tutto cambia. La Bianchina, la ragazzina bionda che assomigliava tanto a Barbara Stanwyck, il suo primo amore, si fidanza con un altro, sposa un altro»), e con quello della moglie, Giulietta Masina («Fortunatamente ora ha al fianco una ragazza energica e positiva, che sa dosare le sue “magie”. È una laureata in Lettere, e a lui è piaciuta ancora prima di vederla, sentendola parlare alla radio. Un donnino grazioso […] Si chiama Giulietta Masina. Senza di lei il grande Federico […] sarebbe perduto»).

Ma l’obiettivo di Gerosa è un altro: vuole restituire al meglio il Fellini più intimo, quello meno conosciuto che vive lontano dai grandi palcoscenici. Per farlo, snocciola una serie di aneddoti assolutamente originali. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Guido Gerosa tra cronaca e reportage: gli anni a “Epoca” (1961-1967)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giovanni Cocco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Facoltà di Studi Umanistici
  Corso: Storia
  Relatore: Irene Piazzoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 318

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

epoca
new journalism
la notte
l'europeo
la provincia
nino nutrizio
guido gerosa
nando sampietro
corrispondenza dagli stati uniti
questo è lyndon

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi