Skip to content

Infermiere di famiglia: prospettive di integrazione e di sviluppo nel nuovo modello in rete dell’assistenza sanitaria territoriale

La famiglia e le sue funzioni

"Le nostre decisioni risentono della cornice in cui collochiamo il problema che abbiamo di fronte. Se non siamo consapevoli dell’”effetto cornice” (framing) non comprendiamo che la prospettiva che adottiamo per inquadrare una situazione non è l’unica possibile." G. Mantovani, 1992

Se volessimo esprimere una definizione univoca di famiglia, risulterebbe una denominazione incompleta, dato che il significato di famiglia dipende dal punto di vista da cui si osserva “l’oggetto”. Se, per esempio, fossimo interessati a regolare giuridicamente la famiglia, allora è il diritto ad osservare la famiglia; quest’ultimo ne da una definizione, che riflette il punto di vista di un ordinamento giuridico. Se fossimo interessati allo studio statistico, allora il modo in cui la famiglia viene misurata dipende dalle classificazioni (tipologie, modelli di analisi) che la scienza statistica compie per poter procedere alle sue misurazioni.

Se, invece, fossimo interessati a comprendere la famiglia dal punto di vista psicologico, allora ciò che diventa rilevante sono i vissuti, le fantasie, le percezioni interiori, i sentimenti e in generale le dinamiche psichiche dei soggetti coinvolti. Esistono dunque, diverse definizioni di famiglia perché diversa è l’angolatura da cui la famiglia viene osservata. (Hantrais-Letablier, 1996) Tutte queste discipline hanno concetti diversi (e formulano tipologie diverse) di famiglia perché osservano il fenomeno da punti di vista differenti, tutti legittimi nella misura in cui sono consapevoli delle riduzioni che operano e le applicano restando nel proprio dominio.

La famiglia è “ costituita dall’insieme delle persone che coabitano, legate da vincoli affettivi o di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela. Il nucleo è l’insieme delle persone che formano una coppia con figli celibi o nubili, una coppia senza figli o un genitore solo con figli. Una famiglia, quindi, può coincidere con un nucleo, può essere formata da un nucleo più altri membri aggregati, da più nuclei o può non avere un nucleo se le persone sono sole, o convivono con fratelli o figli divorziati o vedovi”. L’ICNP definisce la famiglia come “un raggruppamento di esseri umani considerato come istitutivo di una cellula sociale o di un’entità collettiva e composta di membri legati gli uni agli altri da legami di sangue, di parentela, di relazioni giuridiche o affettive”.

La famiglia esiste per soddisfare i bisogni dei suoi membri, indipendentemente dalla sua composizione.
Essa svolge diverse funzioni essenziali, tra cui:
- Allevare e nutrire i giovani;
- Assicurare la sopravvivenza economica dei suoi membri e fornire sostegno;
- Assicurare la sicurezza dei propri membri e proteggerli da minacce alla loro sopravvivenza, in particolare nei confronti dei giovani, delle persone anziane e dei portatori di handicaps;
- Trasmettere le credenze, le tradizioni e i valori culturali alle generazioni successive;
- Fornire cure e sostegno in caso di malattia e di salute;
- Favorire un clima propizio all’amore, al cameratismo e alle relazioni intime.
In numerose società la famiglia si inscrive nel contesto collettivo più ampio come sistema e per gestire l’insieme dei suoi compiti essa riceve aiuto e sostegno da parte delle istituzioni socio-assistenziali, dei servizi legali, delle istituzioni religiose, delle scuole e dei servizi sanitari.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Infermiere di famiglia: prospettive di integrazione e di sviluppo nel nuovo modello in rete dell’assistenza sanitaria territoriale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Veronica Sciscione
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Infermieristica
  Relatore: Angelo Marconi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 152

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi