Skip to content

La Neve che cade sul mondo : Cocaina e Narcotraffico

La guerra messicana della droga

La guerra messicana della droga scoppia perché i cartelli entrano in crisi. La chiusura della via dei Caraibi tra la Colombia e la Florida costringe i colombiani a transitare nel Messico. I criminali arruolano le polizie comunali, statali e federali per attuare protezione e combattere i rivali.

I confini tra loro sfumano e si moltiplicano gli episodi di violenza. I narcos messicani si accordano con i cartelli colombiani e il Messico diviene terra di scambi ma anche pomo della discordia; i prezzi interni scendono e il consumo sale e scoppiano conflitti sempre più violenti. La rivoluzione tecnologica fa fiorire il traffico di armamenti.
La spartizione dei territori, stabilita negli anni Ottanta dal padrino Felix Gallardo, nei primi anni 2000 muta.

Nel 2006 il CDG crea una milizia altamente qualificata di ex militari disertori, chiamati Zetas e famosi per la loro efferatezza ed efficacia. Ben presto essa diviene la scorta del capo OSIEL CARDENAS e il braccio armato dell’organizzazione. La FM cerca di cacciare gli Zetas e il 6 settembre 2006 cinque teste mozzate vengono gettate nel mezzo della pista di una discoteca. Gli Zetas ripiegano e avanza il Cartello di Sinaloa che è alla ricerca di corridoi per il traffico della droga e di armi verso gli USA e opta di conquistare terreno a discapito dei Cartelli di Juarez e Tijuana.
La guerra imperversa ma Juarez stenta a cadere a differenza di Tijuana che è una preda più facile e la sua capitolazione apre alcuni punti di ingresso per gli USA come Mexicali.

Nel 2008 aumenta la frammentazione fra i cartelli che si spezzano: ad ovest il cartello di Sinaloa entra in conflitto con i Beltran Leyva, a est, invece, il Cartello del Golfo rimane con i suoi territori originali, mentre gli Zetas si impadroniscono del centro-sud del paese.

Nel 2009 Sinaloa recupera i territori perduti appartenenti ai Beltran Leyva e scoppia così la guerra in tutto il paese, aumentano le mattanze, i rapimenti e le estorsioni ai danni di migranti centro americani. Il dominio Zetas arriva fino a sud e anche i narcos di Juarez si alleano con gli Zetas.

Nel 2010 il cartello di Sinaloa si allea col CDG e con la Familia Michoacan formando i Cartelli Uniti, mentre gli Zetas sostengono Juarez e i Beltran Leyva ed intraprendono azioni verso il Nord per impossesarsi degli accessi di frontiera. I “Cartelli Uniti” contengono l’offensiva e preparono la controffensiva.

A Settembre 2011 la tenaglia dei “Cartelli Uniti” frammenta il terreno degli Zetas. Juarez finisce sotto il controllo di Sinaloa e il cartello del Golfo recupera il Tamaulipas con una forza sufficiente a invadere Nuevo Leon e Veracruz. La violenza si muove dal Nord al centro fino al Sud, la marina coadiuva su tutti i fronti anti-Zetas.

Questo brano è tratto dalla tesi:

La Neve che cade sul mondo : Cocaina e Narcotraffico

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Crisalli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2018-19
  Università: Università per Stranieri Dante Alighieri - Reggio Calabria
  Facoltà: Mediatori per l'Intercultura e la Coesione Sociale in Europa
  Corso: L-39
  Relatore: Francesco Giuseppe Christian Costantino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 67

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

organizzazioni criminali
droga
cocaina
narcotraffico
cartello
cartelli colombiani
cartelli messicani

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi