Skip to content

I Bastardi del Post-Maoismo

Orfano della Storia, Bastardo della Rivoluzione

Nel 1966, anno che sancisce l'inizio della Rivoluzione Culturale, l'autore non era che uno studente al secondo anno della scuola primaria, e di punto in bianco viene travolto da questi cambiamenti che gli sconvolgono la vita e lo segneranno per sempre: in particolare il padre, che aveva sempre goduto di una buona nomina nella tradizione militare, viene perseguitato perché era stato un sostenitore del Goumingtang prima di dedicarsi alla rivoluzione maoista; aspramente criticato, insieme alla moglie fu obbligato a fare autocritica pubblicamente e in seguito furono mandati in campagna per la rieducazione (Zuo, 1989:129-133). Costretto a crescere da solo, Wang Shuo sperimentò uno stile di vita indisciplinato, comune ai suoi coetanei.

Sebbene il periodo della Rivoluzione Culturale agli occhi degli adolescenti avesse sicuramente risvolti positivi, in questo ambiente virtualmente privo di regole i ragazzi non erano che abbandonati a loro stessi e al buio più totale della loro adolescenza.

Si affermava la tendenza tra gli “ancora bambini” pechinesi, tra i dodici e i vent’ anni, a diventare delinquenti, dei veri duri: lasciando il terreno familiare, creavano caos, scompiglio e andavo alla ricerca di brividi ed eccitazione. Iniziarono di conseguenza ad aggregarsi in gang di giovani dediti ad atti vandalici di ogni tipo, combattimenti tra teppisti di altre bande, piccoli furti e nel contempo avvertivano il desiderio di scoprire la sessualità (Yusheng Yao, 2004).

E il nostro autore non si risparmiò di certo: entrato a far parte di una banda di teppisti, fu spesso nei guai con la polizia, tanto da essere arrestato due volte nel decennio 1966-1976, la prima volta per una rissa, che si concluse con una giornata di detenzione, e poi nel 1976, per aver rubato un berretto ad una guardia di piazza Tian'anmen durante i funerali di Zhou Enlai del 5 aprile 1976, reato che gli costò ben 3 mesi di detenzione (Barmé, 1999). Questa gang di delinquenti in piena fase adolescenziale altro non è per l'autore che il surrogato di una famiglia, tant'è che lui stesso afferma di non aver più stretto amicizie così profonde come in quel periodo della sua vita (Huang Yibing, 2007:63-66). [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

I Bastardi del Post-Maoismo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Claudia Manti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: UNINT - Università degli studi Internazionali di Roma
  Facoltà: Interpretariato e Traduzione
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Giulia Rampolla
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 57

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cina
ribelle
cultura cinese
cui jian
letteratura dei teppisti
rock cinese
proteste tian'an men
proteste contro capitalismo
wang shuo
orfani della storia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi