Skip to content

Demand for Populism: a Behavioural Profiling

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Filippucci
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2017-18
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economics and Social Sciences
  Relatore: Guido Tabellini
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 55

Using the German Socio-Economic Panel (SOEP) in 2006-2015, I test some possible behavioral components of demand for populism. I define as populist AfD, Piratenpartei, NPD, DieRepublikaner and DieRechte, and include also DieLinke in a separate dummy. I find that a higher level of risk-love is correlated with a higher support for populist parties (without Die Linke), and that populist supporters’ profiling is compatible with Prospect Theory. I also find that populist supporters are significantly more impatient, overconfident, and likely to believe in conspiracy theories. Finally, I inquire the "Big Five" personality traits, and find that the most robust effects are those of Openness, positively correlated with leaning toward populist parties, and Agreeableness, negatively correlated. The results provide a profiling of populist voters, but do not ensure evidence of behavioral causation of populism when adding individual fixed-effects.

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Filippucci
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2017-18
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economics and Social Sciences
  Relatore: Guido Tabellini
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 55

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
"What Happened?" (Hillary Rodham Clinton, after being defeated by Donald Trump) Introduction In the last ten years, most Western Countries have experienced a boom in Populist and Anti-Populist politics. This surge in demand for populism found the Social Sciences literature partially unprepared. The term populism itself has been lamented to be loosely dened, a \Cinderella shoe 1 " a \specter, haunting Europe 2 ". Currently available explanations of the demand for Populism can be categorized in two groups. First, researchers mostly from Economics departments have pointed at economic discontent due to growing insecurity, unemployment, income losses and restricted opportunities for large sub-groups of voters. Second, researchers more familiar with sociological theory have supported an idea of Populism as based on a cultural backlash, a resurgence of values that were marginalized in the process of interna- tional integration. A variegated amount of empirical evidence supports the hypothesis that these two families of explanatory variables, economic insecurity and cultural backlash, signicantly drove the rise of demand for populism. Yet, I claim that behavioral aspects might be important mediators in the decision to support for populism. For example, people who are more risk-seeking or impatient might be more likely, when experiencing economic losses and status degradation, to support risky and short-sighted s- cal policies, and greater propensity to be inuenced by echo-chambers and by conspiracy theories might foster dissatisfaction and didence toward the ruling political institutions. Or, people who have a less altruistic and open personality might be more likely to lean toward identitarian and protectionist parties. The main question of this thesis is thus to inquire how a number of behavioral factors relate to demand for Populism, and check if they signicantly inuence the gut and the head of voters. Similarly to what has been observed in other kinds of economic choices, psychological dimensions such as risk-preferences, time-preferences, condence, trust and personality { interacting with environmental factors { may signif- icantly inuence the electoral choice, either favoring or discouraging support for populist parties. As the last Nobel prize to Richard Thaler testies, Behavioral Economics is nowadays widely regarded as a powerful tool in enhancing our understanding and predictive capacity in several elds of Economics: Finance (Barberis and Thaler, 2003), Marketing (Frederick, 2002), Choice Theory (Bordalo, Gennaioli, and Shleifer, 2012), Policy-Making (Thaler and Sunstein, 2008), and even Macroeconomics (Gabaix, 2016). Political Economics has instead been less able, relatively to other elds, to participate in this trend. Actually, some political scientists have already attempted to pick insights from Psychology and apply them in the study of Politics, on journals such as Political Psychology. However, the loopholes are sill more than the bricks, and both complete theory and rigorous empirics are still under construction. Consequently, the second purpose of this thesis is to investigate if some behavioral patterns exist in the eld of electoral choice in general. The hope is that this work will not only contribute with a small piece of evidence to the understanding of the populist phenomenon but also second a nascent strand in the literature, applying behavioral theories in the eld of Political Economics. The common joke about behavioral economists is that when seeking to publish a paper, they just open a random page of a book of Psychology and look for a bias to apply. To some extent, this joke has some truth, and to avoid such critique I will not only try to be precise about the correlational vs. causational nature of the results, but I’ll also try to follow a strict order: rst review the theory, make a prediction, and then test my hypothesis. In other words, I initially identify which biases, according to psychological 1 Berlin et al. (1968a) 2 Dubiel (1986) 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

politica
populismo
economia comportamentale
political economics

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi