Skip to content

Il Turismo enogastronomico nell'economia siciliana

Informazioni tesi

  Autore: Maria Longombardo
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: UNINT - Università degli studi Internazionali di Roma
  Facoltà: Economia e Management Internazionale
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Antonio Magliulo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

Negli ultimi anni la domanda turistica ha subito una forte evoluzione prediligendo forme di turismo alternative e soprattutto basate sul “fare esperienza”, che sia del luogo, della cultura o delle tradizioni locali. Questa nuova motivazione di viaggio ha portato allo sviluppo di una forma turistica legata alle produzioni alimentari e vinicole di un territorio, il cosiddetto turismo enogastronomico, ad oggi in forte espansione.
L'esperienza enogastronomica è divenuta una risorsa determinante per il riposizionamento di destinazioni emergenti o mature, capace di valorizzare una destinazione e supportarne l'economia.
L'obbiettivo dell'elaborato consiste nel verificare il valore del turismo enogastronomico per l'economia della Regione Siciliana, partendo dall'assunto che questa tipologia turistica abbia notevoli possibilità di sviluppo nell'Isola e se sfruttato correttamente.
Inizialmente si prova a definire il fenomeno; lo si esamina nel contesto nazionale, dove rappresenta una componente chiave del Made in Italy. Inoltre, lo si inserisce nell'ambito delle pratiche di turismo sostenibile, ormai imprescindibili per strutturare la moderna offerta turistica. Dando uno sguardo alla domanda e all'offerta italiana in termini di enogastronomia risulta evidente l'importanza del legame cibo-turismo e il valore economico che ne deriva per la nazione.
Lo studio procede, poi, esaminando la vocazione turistica della Sicilia in riferimento al suo patrimonio enogastronomico. Dai dati raccolti e dalle analisi svolte emerge un grande potenziale turistico legato alla sua offerta di prodotti d'eccellenza (cibo e vino), il quale però non è adeguatamente incentivato. Difatti affiorano alcune criticità, quali la marcata stagionalità del turismo siciliano, le carenze nelle infrastrutture e nei trasporti, la scarsa digitalizzazione e un'inefficiente comunicazione online dell'offerta turistica.
Nel capitolo conclusivo vengono esaminate le politiche di sviluppo del turismo enogastronomico, prima a livello nazionale, per poi guardare alla governance turistica di quelle regioni che meglio hanno saputo sfruttare le possibilità derivanti dal loro patrimonio enogastronomico facendone un settore chiave di sviluppo del territorio.
Infine, si passa alle azioni adoperate dalla Regione Siciliana in materia. Esaminando la programmazione di sviluppo turistico regionale si nota una maggiore attenzione a tale settore; negli ultimi anni si è compresa la necessità di puntare su una differenziazione dell'offerta del territorio, puntando sui tematismi e al contempo si fa sempre più presente l'esigenza di creare un'immagine omogenea della destinazione siciliana, a tal fine la governance regionale sta cercando di definire meglio un adeguato modello di Destination Management Organization, ma allo stato attuale manca ancora una politica turistica ben strutturata e coesa.

Informazioni tesi

  Autore: Maria Longombardo
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: UNINT - Università degli studi Internazionali di Roma
  Facoltà: Economia e Management Internazionale
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Antonio Magliulo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Il turismo è un settore in continua evoluzione, la sua trasversalità all’interno della società lo contraddistingue come una delle forze trainanti dell’economia italiana, capace di apportare notevoli cambiamenti. Ad oggi si caratterizza per varie tipologie legate alle mutevoli e specifiche esigenze dei viaggiatori. Tra le motivazioni che determinano la scelta del viaggio, vi è quella di assaporare la tradizione culinaria locale. Da questa scelta nasce una nuova forma di turismo, quello enogastronomico, che rispecchia le tipicità di un determinato territorio, quali il cibo e il vino, che vengono percepiti come testimoni di una particolare tradizione e cultura, veicoli di identità e comuni valori. L’enogastronomia rientra tra le prime motivazioni che determinano la scelta di un viaggio e assume un ruolo trainante per lo sviluppo economico di una destinazione. L’obiettivo di questa ricerca è cogliere e descrivere la rilevanza del turismo enogastronomico per l’economia siciliana. L’analisi intende anche dare un contributo per l’elaborazione di eventuali future strategie di sviluppo del turismo in Sicilia. L’elaborato si articola in tre capitoli. Nel primo si traccia una breve storia del turismo moderno in Italia, dalle origini fino ai nostri giorni, e cioè fino a descrivere le caratteristiche strutturali di un mercato atipico, quello del turismo enogastronomico, popolato da visitatori desiderosi di vivere esperienze autentiche e di imprese sollecitate ad assumere standard di sostenibilità. Un mercato che si collega, fino ad intrecciarsi, con la più grande economia del Made in Italy. Il secondo capitolo si concentra sul contesto siciliano, partendo dal suo assetto economico si passa al comparto turistico generale per poi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi