Skip to content

Analisi sistemico-vitale della competitività territoriale. Il brand Sicilia all’Expo 2015

Informazioni tesi

  Autore: Rocca Grazia Laura Granvillano
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Gandolfo Dominici
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 127

L’inserimento del modello territoriale nell’ambito del filone di studi dell’Approccio Sistemico Vitale fornisce una valida chiave di lettura per approntare una definizione efficace dei meccanismi decisionali di governo volti alla valorizzazione del patrimonio in ottica competitiva. Così come per le istituzioni imprenditoriali, alle quali l’approccio è indirizzato in prima configurazione, anche all’interno del sistema territoriale sono individuabili sia un Organo di governo che una Struttura Operativa interagenti tra loro, a cui è delegata la responsabilità circa il mantenimento della vitalità del sistema stesso. Tuttavia, a differenza delle altre organizzazioni sociali, le due componenti assumono nel territorio connotati distintivi di multi-soggettività e di multi-dimensionalità, che non permettono di delinearne chiaramente i ruoli e che ne determinano la classificazione quale sistema vitale in “via di compimento”. Il lavoro si concentra su tale complessità, nel tentativo di “sbrogliare la matassa” creatasi attorno ai meccanismi di sviluppo territoriale e conferirvi linearità logica, attraverso la rielaborazione dei principali contributi proposti a riguardo in letteratura e l'analisi dei dati riportati sulle potenziali ricadute, dirette ed indirette, che EXPO 2015 avrà sull’economia italiana e su quella siciliana nel dettaglio.

Informazioni tesi

  Autore: Rocca Grazia Laura Granvillano
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Gandolfo Dominici
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 127

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 1.1.1. Il movimento cibernetico Si definisce Cibernetica (dal greco kybernetes, “timoniere”) la scienza del controllo, inteso come autoregolazione, e della comunicazione nei sistemi naturali e in quelli arti- ficiali. Il termine viene utilizzato per la prima volta nel 1789 in un contesto tecnico da James Watt, per descrivere il funzionamento del regolatore centrifugo all’interno del motore a vapore. Successivamente, nel 1834, Ampère lo riprende nella sua classifica- zione delle scienze: Cibernètique diviene l’arte del governare. Il movimento cibernetico vero e proprio nasce durante la Seconda Guerra Mondiale, ad opera di un gruppo di studiosi appartenenti a diversi campi del sapere, che si riuniva- no originariamente per analizzare la traiettoria dei veicoli aerei militari con l’obiettivo di trovare il modo più efficace di abbatterli. Il punto di arrivo di tali incontri fu la pub- blicazione di un libro, intitolato Introduzione alla Cibernetica, scritto dal matematico statunitense Robert Wiener nel 1948. Secondo i cibernetici il mondo è integralmente costituito da sistemi, viventi e non, in continua interazione tra loro. Possono essere considerati come sistemi: una società, un'economia, una rete di computer, un macchinario, un’impresa, una cellula, un organi- smo, e così via dicendo. La teoria cibernetica è sintetizzabile attraverso il riferimento a tre macro-gruppi di concetti: relazioni di base, processi dinamici di un sistema, strutture cicliche di controllo e orientamento ad uno scopo. Le relazioni di base descrivono le dinamiche e le interazioni tra sistemi come serie di trasformazioni di uno stato al tempo t nello stato successivo al tempo t+1. La trasforma- zione può essere vista come relazione tra gli stati di uno o più sistemi. Per definire un sistema è anzitutto necessario andare ad effettuare una chiara distinzione tra esso e l’ambiente che lo circonda, isolando quelle proprietà che, in base all’osservazione, pos- siede o meno. L’insieme di tutti i valori delle proprietà di un sistema, identificati in va- lore continuo o discreto, rappresenta lo stato di un sistema. L’insieme di tutti i possibili stati è lo spazio degli stati. Il numero dei possibili stati distinti che un sistema può as-

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi