Skip to content

Entrepreneurial University: il processo di incubazione accademica di nuove imprese e i casi Mosaicoon e InformAmuse

Informazioni tesi

  Autore: Rocca Grazia Laura Granvillano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Giovanni Battista Dagnino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 68

L’Entrepreneurial University è un fenomeno che affonda le proprie radici nel rapporto fra università, industria e sviluppo. I recenti mutamenti delle condizioni di mercato hanno generato una progressiva dematerializzazione dei fattori competitivi della cd. catena del valore. Oggi il successo di un’azienda dipende da conoscenza e innovazione e le università, che assieme ai centri di ricerca ne sono i principali produttori, si trasformano in protagonisti attivi del mercato. La scienza è, infatti, fonte diretta di sviluppo economico e il suo rapporto con la tecnologia appare sempre più interattivo e multiforme: l’università che si occupa unicamente della produzione di conoscenza pura scompare pian piano dinanzi ad una ricerca accademica che diventa un tutt’uno con la sua applicazione.
L’elaborato pone al centro del proprio interesse lo studio di uno dei principali strumenti di imprenditorialità accademica, l’incubatore universitario, e delle fasi che al suo interno permettono di dare vita a start up innovative. Questa nuova realtà presente ormai in diversi atenei italiani (circa il 20%) offre la possibilità a studenti e laureati di realizzare da sé validi progetti imprenditoriali, anche in assenza della disponibilità di mezzi e competenze adeguate. Si tratta di un aspetto in continua evoluzione, che merita sempre maggiore attenzione e promozione, al fine di essere migliorato e sfruttato al meglio. Le strutture sono concentrate soprattutto nel Centro-Nord Italia, dove spiccano tra le altre l’I3P del Politecnico di Torino e l’Acceleratore d’Impresa del Politecnico di Milano, che hanno generate rispettivamente 60 e 28 spin-off (a cui bisogna aggiungere i 27 generati dall’Università di Milano e i 10 della Bicocca). A Sud uno delle poche realtà di incubazione di successo è quella palermitana del Consorzio Arca.

Informazioni tesi

  Autore: Rocca Grazia Laura Granvillano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Giovanni Battista Dagnino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 68

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 1.1.1. Sviluppo e caratteristiche dell’Entrepreneurial University. Non esiste una definizione condivisa di Entrepreneurial University. Nonostante essa sia stata oggetto d’attenzione del lavoro di molti autori, nessuno di questi ha elaborato un modello chiaro ed esaustivo a riguardo. Clark 4 sostiene che l’università può essere definita imprenditoriale qualora punti a massimizzare il potenziale di commercializzazione delle proprie idee e a generare valo- re per la società, senza considerare questo processo una minaccia per il prestigio acca- demico. Per Gibb 5 alla base vi sta il riconoscimento della necessità di ottenere finan- ziamenti diversificati, anche da fonti non pubbliche, per un’elevata percentuale del pro- prio capitale. La visione più completa è quella offerta da Etzkowitz, che teorizza una “seconda rivoluzione accademica 6 ”, il cui risultato è stata, appunto, l’Entrepreneurial University e il suo “atteggiamento proattivo nel porre in uso la conoscenza”. Il modello accademico di innovazione interattiva fa sì che l’università si concentri sui problemi ri- scontrati sul mercato e nella società per trovare opportune soluzioni scientifiche, attra- verso un modello di innovazione lineare che prende il via dalla ricerca fino ad arrivare alla sua applicazione. Fig.1.2. Coevoluzione e multilinearità nella relazione università-impresa Fonte: Etzkowitz (2004) 4 Clark B.R., 2004. 5 Gibb A.A., 2005. 6 La prima rivoluzione accademica si è avuta tra la fine del XIX sec. e l’inizio del XX sec., quando alla tradizionale funzione universitaria di conservazione e divulgazione del sapere si aggiunge la ricerca. Gruppo di ricerca (quasi-impresa) Imprenditore Flusso di conoscenza Pubblicazioni Laureati (Individui) Ufficio di collegamento Consulenza Ricerca Contrattazione Ufficio di trasferi- mento tecnologico Proprietà intellettuale Brevetti Licenze Incubatori Tecnologia Imprenditore Creazione di impresa Laureati (Organizzazioni)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marketing
start up
imprenditorialità
incubazione
entrepreneurship
accademica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi