Skip to content

L'ape, l'insetto invisibile, sensore viaggiante dell'inquinamento ambientale

Estratto della Tesi di Roberta Dimauro

Mostra/Nascondi contenuto.
L’ape, l’insetto “invisibile”, sensore viaggiante dell’inquinamento ambientale 1.4 La famiglia come “super organismo” e forme chimiche di comunicazione Una società, secondo la definizione usuale, non è altro che un aggregazione di individui, legati fra di loro in maniera più o meno stretta, per ragione di difesa, riproduzione, ecc., ma in cui gli individui mantengono una loro autonomia. Questo non è il caso delle api, infatti un’ape isolata dalle sue sorelle, anche in presenza di acqua e di cibo, muore nel volgere di breve tempo. Sorge allora il sospetto che al singolo individuo manchi qualcosa di essenziale e che le società degli insetti non siano vere e proprie società, ma quasi dei “super-organismi” 14 , in cui i singoli individui rappresenterebbero le “cellule”. Secondo alcuni ricercatori, la società delle api non è altro che una sorta di compromesso. Le operaie accettano di allevare le figlie della regina perché hanno con queste un grado di parentela maggiore di quello che avrebbero con le figlie di una qualsiasi operaia deponente. In questo modo l’operaia “sente” trasmesso almeno in parte il proprio patrimonio genetico. La presenza o meno della regina ha grande influenza sulla coesione del gruppo: essa promuove una aggregazione più motivata e convinta (famiglie orfane si lasciano facilmente saccheggiare), costituisce il primo stimolo che induce le api a bottinare polline, che è la base per il successivo allevamento della covata, stimola le bottinatrici ad uscire e le incentiva al lavoro. Inoltre, l’ovario della regina che produce un certo numero di sostanze chimiche che le operaie utilizzano come sistemi di controllo,verifica e coesione dell’organismo sociale. Con queste sostanze, il cui insieme viene definito feromone 15 , la regina attira irresistibilmente le operaie, che la circondano e mostrano nei suoi confronti diversi tipi di attenzione. Lo studio dei feromoni sta divenendo un punto fondamentale nella comprensione della biologia dell’alveare e del suo funzionamento. Come fanno ad esempio le operaie a sapere se la regina è presente ed efficiente, quando la maggior parte di esse non ha occasione di incontrarla per tutta la durata della loro vita? Come fanno le larve a comunicare alle nutrici di cosa hanno bisogno e viceversa? Come fanno queste a capire le differenze di età delle larve e quale tipo di cibo deve essere loro somministrato, o quando la cella deve essere opercolata, ecc.? La scoperta di sostanze odorose che funzionano da distributori di informazioni ha contribuito notevolmente a spiegare la complessità dei fenomeni dell’alveare e di come e perché avvengono proprio in quel modo e in quel momento. Le secrezioni feromonali agiscono da sole o in sinergia con altri sistemi di comunicazione, in varie situazioni e condizioni e regolano molte delle funzioni sociali dell’alveare. Se passiamo ad analizzare le attività interne dell’alveare potremo dividere i feromoni che le caratterizzano in tre grandi categorie: - i feromoni della regina; - i feromoni della covata; - i feromoni delle api adulte e dei fuchi. 14 Moritz R.F.A., Southwick E.E., 1992- Bees as superorganisms: an evolutionary reality.-Springer- Verlag, Berlin, Germany. 15 I feromoni sono sostanze chimiche naturali che, emesse da un soggetto appartenente ad una specie, provocano una risposta comportamentale da parte di uno o più soggetti della stessa specie. 18
Estratto dalla tesi: L'ape, l'insetto invisibile, sensore viaggiante dell'inquinamento ambientale

Estratto dalla tesi:

L'ape, l'insetto invisibile, sensore viaggiante dell'inquinamento ambientale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Roberta Dimauro
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Scienze biologiche
  Relatore: Giuseppina Ines Togna
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 108

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alveare
ape operaia
ape regina
arnia da osservazione
covata
danza
fenomeno della sparizione
feromoni
fitofarmaci
imidacloprid
impollinazione
inquinamento ambientale
insetto invisibile
metalli pesanti
microincapsulati
miele
monitoraggio
moria anomala
neonicotinoidi
polline
propoli
residui
salvaguardia dell'ambiente
sensore

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi