Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Risk Management nell'emergenza territoriale

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Farmacia e Medicina

Autore: Francesco Ferrarini Contatta »

Composta da 96 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1281 click dal 26/10/2016.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Francesco Ferrarini

Mostra/Nascondi contenuto.
9 Codice Bianco: non critico, pazienti non urgenti. Con il supporto del medico di sala gli infermieri della C.O. danno istruzioni di comportamento al chiamante o alle persone a lui vicine nell’attesa dell’arrivo del mezzo di soccorso sul luogo dell’evento. Il personale che opera sui mezzi di soccorso è rappresentato da Medici, Infermieri, Autisti/barellieri tutti, ai vari livelli, formati ed addestrati all’emergenza sanitaria. L’equipaggio del mezzo di soccorso (medicalizzato, infermieristico, infermieristico con rendez-vous con mezzo medicalizzato, eliambulanza) identifica la patologia riscontrata (es. politrauma, sindrome coronarica acuta, crisi asmatica), esegue la valutazione/rivalutazione sanitaria sulla base di protocolli operativi e procedure istruite ad hoc, definisce la priorità dell’intervento, attribuisce il codice colore rispetto al livello di criticità rilevato (codice di triage). Con l’esito della missione (es. trasporto in Pronto Soccorso, trattamento sul posto senza trasporto) termina l’intervento di soccorso. Le competenze infermieristiche nell’ambito dell’emergenza-urgenza preospedaliera sono legate a conoscenze ed abilità di natura tecnico specialistica, organizzativo/gestionali e relazionali/comunicative quali (5): conoscenza della tecniche metodologiche relative ai processi di pianificazione assistenziale; conoscenza infermieristica dell’assistenza ed abilità tecniche di rianimazione, di stabilizzazione e di tutte le procedure previste e necessarie per i pazienti acuti sul luogo e durante il trasporto; osservazione clinica sistematica, rilievo approfondito dello stato del paziente attraverso: osservazione diretta dei segni clinici , misurazione degli abituali indici clinici, definizione di criteri di priorità; utilizzo di linee guida, percorsi assistenziali, protocolli e procedure terapeutiche, nonché tecniche di gestione del soccorso, adottati nelle emergenze e maxiemergenze di natura convenzionale e non convenzionale; tecniche di Triage; conoscenza di informatica di base e dell’utilizzo dei sistemi di fonia e di radiocomunicazione; abilità di comunicazione e di conduzione dell’intervista telefonica;
Estratto dalla tesi: Il Risk Management nell'emergenza territoriale