Skip to content

Due metodi innovativi per correggere la trisomia 21: silenziamento mediato da XIST e rimozione del cromosoma extra

Estratto della Tesi di Simona Sala

Mostra/Nascondi contenuto.
8 Figura 4. Cromosoma 21 concepimento. Questo evento porta a mosaicismo (co-presenza di cellule trisomiche e normali) che può derivare, oltre che da una non-disgiunzione mitotica post-zigotica in uno zigote normale, anche dalla perdita post-zigotica di un cromosoma 21 in alcune cellule di uno zigote trisomico. Vist a   l’a lt a   pe rc e ntual e   di   c a si   di   triso mi a   21   in   c ui   l’e rr or e   è   a vve nuto   a ll a   pr im a   meiosi materna, si potrebbe pensare che qualcosa relativo alla relazione tra aumento de ll ’e tà   mate rna   e   pr i ma   meiosi   possa   e sse r e   la   c a usa   p rinc ipale   d e ll ’a nomalia   c romosomi c a .   Una   possi bil it à   è   il   modello   “ ovulo   ve c c hio”:   qua nto   più   è   ve c c hio   l’ooc it a  tanto  più  aume nt a  la  possibi li tà  di  no n-disgiunzione. Questa sindrome può essere scoperta nel periodo prenatale da analisi citogenetiche dei villi coriali (e leme nti   de l la   plac e nta   de riv a nti   da ll ’e mbrione )   o delle cellule del fluido a mni oti c o   (pr odott o   da ll ’e mbrione ),   ma   p er confermare la diagnosi clinica è necessaria l’a n a li si   de l cariotipo. Generalmente, però, viene diagnosticata alla nascita, grazie alle sue caratteristiche dismorfiche che, pur variando tra pazienti, producono un fenotipo specifico: oltre alle caratteristiche alterazioni nella morfologia facciale chiaramente evidenti, i pazienti presentano ipotonia, bassa statura, mani corte e tozze con dermatoglifi molto caratteristici, statura al di sotto della media e lingua spesso protrudente. Oltre alle caratteristiche fenotipiche, uno dei sintomi più rilevanti nella sindrome di Down è il ritardo mentale. Numerose anomalie, inoltre, sono presenti in diversi sistemi, come il cardiovascolare e il gastrointestinale: in almeno un terzo dei pazienti sono presenti anomalie congenite cardiache, e di riscontro frequente sono anche malformazioni come atresia duodenale (malformazione di una parte de ll ’inte sti no)   e   fistul a   tra c he o e sofa ge a   (c om unica z ione   a nomale   tr a   e sofa g o   e   trachea). Ulteriori caratteristiche della sindrome di Down sono un incremento di 15 volte nel rischio di leucemia e una forma di senilità precoce, associata con stati neuropatologici caratteristici della malattia di Alzheimer, la quale colpisce i pazienti affetti da sindrome di Down alcune decadi prima della tipica età di insorgenza de ll ’A lz he im e r  ne ll a  pop olaz ione  g e n e ra le (R. Nussbaum et al., 2005). PATOGENESI DELLA SINDROME DI DOWN La patogenesi delle anomalie morfologiche e delle malformazioni in diversi sistemi riscontrate nella sindrome di Down è presumibilmente il risultato di un aumento del dosaggio di alcuni geni presenti sul cromosoma 21. Per determinare quali fossero questi geni, sono stati analizzati rari casi in cui pazienti affetti da sindrome di Down presentavano solo parziali trisomie del cromosoma 21. Lo sc opo   di   que st’a na li si   e ra   que ll o   di   c oll e g a r e   a ll a   trisom ia   di   una   specifica regione un particolare insieme di anomalie, così da poter attribuire ad un particolare gene un particolare fenotipo. I risultati suggerivano che i fenotipi caratteristici della sindrome di Down fossero associati a geni raggruppati in una particolare regione del cromosoma, in corrispondenza della banda 21q22. Questa regione è stata indicata come la regione critica della sindrome di Down, DSCR e si estende per circa 5.4 Mb (McCormick et al., 1989; Rahmani et al., 1989; Korenberg et al., 1990; Sinet et al., 1994). Tramite esperimenti successivi, permessi dalla creazione di modelli murini per la sindrome di Down, si è visto però che questa limitata regione è necessaria ma non sufficiente per determinare tutti i fenotipi caratteristici della sindrome di Down (E. Lana-Elola, 2011).
Estratto dalla tesi: Due metodi innovativi per correggere la trisomia 21: silenziamento mediato da XIST e rimozione del cromosoma extra

Estratto dalla tesi:

Due metodi innovativi per correggere la trisomia 21: silenziamento mediato da XIST e rimozione del cromosoma extra

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Simona Sala
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Scuola di scienze
  Corso: Biotecnologie
  Relatore: Michela Clerici
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 70

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

trisomia 21
sindrome di down
xist
tkneo
silenziamento cromosomico
zinc finger nucleasi
gene targeting
integrazione genica mirata

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi