Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Sindrome di Alienazione Genitoriale: Violenza Invisibile sui Minori

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Chiara Lia Contatta »

Composta da 119 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 442 click dal 11/05/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Chiara Lia

Mostra/Nascondi contenuto.
101 di eventi che non sono mai successi 140 , vale a dire ricordare cose non vere, giacché i bambini sono soggetti particolarmente suggestionabili. L’adulto ha il controllo della situazione e il bambino tende a fornire risposte compiacenti adattandosi nei suoi racconti alle sue aspettative 141 . Fragilità, suggestionabilità e dipendenza emotiva rischiano di produrre un falso Sé 142 . Pertanto la valutazione nella sua accezione giuridica e psicologica assolta dal professionista deve sempre ispirarsi ai valori di riferimento e assumere un’ottica onnicomprensiva 143 . Nell’ambito italiano, quando si parla di separazione giudiziale, secondo il parere di Malagoli, Togliatti e Franci è possibile attuare interventi di valutazione e di controllo sociale attraverso la 140 Tuttavia si ricorda che la maggior parte degli studi dimostra che il bambino mente solo raramente riguardo all’abuso sessuale mentre i bambini non abusati non mentono, ma trasformano o omettono alcuni dettagli dei loro vissuti. 141 Leonor Oddo S., Manni Y., La sindrome di alienazione parentale, Analisi di un caso, 2007/2008 www.pdf4free.com 142 Winnicott utilizzò l’espressione Falso Sé per indicare una conseguenza di un ambiente affettivo inadeguato, che è espressione di un meccanismo di difesa assai sofisticato e ben radicato nella persona che si identifica a tal punto con questo falso sé, che il vero sé e la spontaneità non emergono mai .Spesso si sviluppa un falso sé quando il bambino si trova a dover rispondere a comportamenti ambigui da parte della figura di riferimento primaria. 143 De Ambrogio U., Bertotti T., Merlini F., L’assistente sociale e la valutazione, Roma, Carocci Faber, 2008
Estratto dalla tesi: La Sindrome di Alienazione Genitoriale: Violenza Invisibile sui Minori