Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rito e Catarsi nell'opera artistica di Hermann Nitsch

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Eduardo Emanuele Pragliola Contatta »

Composta da 53 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 142 click dal 16/03/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Eduardo Emanuele Pragliola

Mostra/Nascondi contenuto.
11 12 Si veda Allan Kaprow, L’eredità di Jackson Pollock , in “ARTNews” n. 6, ottobre 1958. 13 Ibidem. 14 Ibidem. Il c a so più e mble ma tic o fu que llo di Ja c kson Polloc k. E gli qua ndo re a liz z a va un qua dro, non lo dipinge va , ma c ompiva una se rie di a z ioni fisic he (de finite a nc he c ome una da nz a ) mosse da e moz ioni e impulsi, c he poi, gra z ie a l pe nne llo o a d uno strume nto sostitutivo, si tra duc e va no in pittura . Polloc k mise a punto infa tti una nuova te c nic a , il dripping , ossia “ sgoc c iola me nto” , c he c onsiste va ne l fa r c a de re il c olore da un ba stone o da un re c ipie nte sulla te la disposta oriz z onta lme nte a te rra . Indubbia me nte l’a tto c re a tivo de l tutto sponta ne o e libe ro de ll’ ac tion painting è risc ontra bile a nc he ne ll’ha ppe ning. In pa rtic ola re , ne l pa ssa ggio da ll’ ac tion painting a ll’ha ppe ning, un ruolo de te rmina nte fu intra pre so a nc ora una volta da Ka prow. In un a rtic olo intitola to L’e re dità di J ac k son P olloc k 12 , c onsta tò c ome l’ ac tion painting si fosse orma i a c c a de miz z a ta . In pa rtic ola re Polloc k, a ttra ve rso le sue gra ndi te le te nde nti a tra muta rsi in e nv ironme nt , ossia in uno spa z io d’a z ione , ha sic ura me nte dipinto qua dri me ra vigliosi ma a llo ste sso te mpo a vre bbe c ontribuito a “ distrugge re la pittura ” . Inoltre , il bisogno de l pubblic o di ide ntific a rsi c on l’a tto c re a tivo di Polloc k, lo porta a se ntirsi ma ggiorme nte un pa rte c ipa nte piuttosto c he un se mplic e osse rva tore . Pe rta nto, se c ondo Ka prow, sulla ba se di que ste pre me sse , “ Polloc k pone la ge ne ra z ione suc c e ssiva a d un bivio: ossia se e ffe ttua re possibili va ria z ioni te ne ndo fissa la sua e ste tic a oppure se sme tte re tota lme nte di dipinge re ” 13 . Alla n Ka prow sc e glie rà la se c onda ipote si, c re a ndo l’ha ppe ning: “ C osì Polloc k c i ha la sc ia to a l punto in c ui dobbia mo c ominc ia re a pre oc c upa rc i, se nz a pe r que sto la sc ia rc i a c c e c a re , de llo spa z io e de gli ogge tti de lla nostra vita quotidia na , de i nostri c orpi, de i nostri ve stiti, de i nostri a ppa rta me nti o, se ne c e ssa rio, de ll’inte ra e ste nsione de lla 42° stra da . Insoddisfa tti di a ppe lla rc i a i nostri se nsi c on la sola me dia z ione de lla pittura , utiliz z e re mo i c a ra tte ri spe c ific i de lla vista , de ll’udito, de i movime nti, de lle pe rsone , de gli odori, de l ta tto” 14 . L ’a rtista vuole quindi c re a re un’a rte tota le , c he a ttra ve rso le ta ppe de l c ollage , de ll’ asse mblage e de ll’ e nv ironme nt , giunge fina lme nte a lla fa se ultima , l’ha ppe ning. 4. Jackson Pollock, 1950, fotografia di Hans Namuth.
Estratto dalla tesi: Rito e Catarsi nell'opera artistica di Hermann Nitsch