Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Selfie: strutture e dinamiche psico-sociali. Il paradosso comunicativo dell'immagine dell'io

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dell'Economia

Autore: Valentina Pensato Contatta »

Composta da 64 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 290 click dal 12/04/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Valentina Pensato

Mostra/Nascondi contenuto.
11 22 Autore di libri riguardanti teorie dei nuovi media e produttore di numerose ricerche attraverso SelfieCity 23 Database che contiene 3200 foto, di questa ricerca faremo una breve spiegazione in un paragrafo ad hoc dedicato a questo noto ricercatore dei media 24 Giornalista della CNN 25 Teorico dei media e uno studioso di retorica digitale 26 App e software di caricamento e modifica foto digitali foc a liz z a ndosi c osì sulla pe rforma nc e , su que llo c he a c c a de va , su que llo c he in uno sc a tto vi e ra ra ppre se nta to, la storia , il ra c c onto se gre to c he ha spinto l’a utore a lla sua ope ra . Que sta è una pic c ola sc orsa ne l te mpo di que llo c he oggi c hia mia mo Se lfie , o a lme no c he ha a vuto una de lle sue c a ra tte ristic he l’ “ IO” , dall’io impe riale , all’io de nunc iatore , all’io narratore . Arriva ndo a i giorni nostri, uno de gli studi di Le v Manov ic h 22 (a ttra ve rso l’a na lisi di un proge tto online c on il da ta ba se Se lfie C ity 23 ) è dimostra c ome in un tutto il mondo, sia no proprio le donne a sc a tta re la ma ggior pa rte de i Se lfie , c on uno sc a rto ne tto rispe tto a gli uomini (solo a Mosc a va nta no l’82% ). Qui tornia mo a lla line a di pe nsie ro di C indy She rma n, pe rc hé se mbre re bbe c he le “immagini di sé ” ve nga no prodotte pe r e sse re sottoposte a d uno sgua rdo non solo fe mminile , ma a nc he ma sc hile , pone ndo a que sto l’ultima pa rola (c fr., Mirz oe ff, 2017). Stupe fa c e nte è a mmira re c he , qua ndo que sto fe nome no si impose me dia tic a me nte c re ò il pa nic o mora le ! P e te r C le rk 24 propone c osì lo pse udonimo di Se lfish pe r e sa lta rne la ne ga tività , a ffe rma ndo qua nto que ll’imma gine di sé non fa c e va a ltro c he e sa lta re il proprio na rc isismo, e goc e ntrismo e d e goismo (c fr., Mirz oe ff, ibid.). In ve rità a c c a de qua lc osa di più rile va nte : da un’a na lisi c ondotta è sta to risc ontra to c he tre a nni dopo l’a vve nto di que sto fe nome no (2013) solo ne l R e gno Unito ve ngono posta ti 35000 Se lfie e ne l 2014 Google pa rla di c irc a 93 000 000 a l giorno. C e rc hia mo pe rò di c a pire il signific a to intrinse c o de l Se lfie a ttra ve rso qua ttro de i suoi più noti a ttributi, c he ne c e ssa ria me nte , a qua nto soistie ne E lisabe th Losh 25 , lo distinguono da l tipic o a utoritra tto. In primo luogo pa rlia mo di un’imma gine ra vvic ina ta di c ui il primo-piano è pa rte inte gra nte e d ide ntific a tiva . Il dispositivo c he sc a tta il Se lfie è spe sso visibile ne ll'imma gine , e il rifle sso de ll'a ppa re c c hio è tolle ra to, a l c ontra rio de l c la ssic o a utoritra tto. In se c ondo luogo ve dia mo c a mbia re l'a utoria lità : il dispositivo spe sso fa uso di filtri, forniti solita me nte da ll'a pplic a z ione utiliz z a ta , indipe nde nte me nte c he sia un un'App di R e te o me no ( Instagram, R e tric a, My P hoto ) 26 . Que sto a spe tto è molto importa nte , in qua nto è c hia ro sintomo c he le ma c c hine ve dono pe r noi, gra z ie a lle loro imposta z ioni pre de finite . Pe r ripre nde re a nc ora gli e se mpi e i ra giona me nti di Mirz oe ff, un e se mpio può e sse re da to da lla ma c c hina fotogra fic a C a non se rie G, c he gra z ie a lla sua profondità di c a mpo e a ll'inte nsità di c olore , sta bilisc e de i nuovi te rmini visivi pe r le nostre fotogra fie . Una te rz a c a ra tte ristic a distintiva de l Se lfie è sic ura me nte la proporz ione ste ssa de l fe nome no. Ne l 2014 a bbia mo una visione me c c a nic a a pporta ta da ll'Iphone , usa ta da 500 000 000 pe rsone : visione a ffronta ta fino a que l mome nto unic a me nte da Duc hamp (c ome a bbia mo a vuto il pia c e re di ve rific a re ). Infine un'a ltra c a ra tte ristic a è da ta da lla distinz ione ste ssa de l tipo di Se lfie e ffe ttua to, difa tti, E lisa be th L osh fa c e nno a ll’e siste nz a di due tipologie di Se lfie , tra c ui il primo c he c onsiste in una pe rsona le pe rforma nc e ristre tta a lla propria c e rc hia digita le : il Se lfie di un pe rsona ggio fa moso ha unic a me nte lo sc opo di a mplia re o ma nte ne re la popola rità de l sogge tto c he vi è ritra tto, c 'è c hi inve c e vi ha pure c ostruito un ma rke ting fa c e ndo de ll'imma gine di Sé un prodotto ve ndibile . Il Vip infa tti non posa pe r c a so! Ha una c hia ra forma c ontrolla ta di pe rforma nc e . Il se c ondo tipo inve c e è il Se lfie c ome c onve rsa z ione digita le , c ondiviso tra mite a pplic a z ioni sul mode llo Snapc hat , un a pplic a z ione c he pe rme tte di ma nte ne re c e la to que llo c he F ac e book c ontinua
Estratto dalla tesi: Il Selfie: strutture e dinamiche psico-sociali. Il paradosso comunicativo dell'immagine dell'io