Skip to content

Gli strumenti volontari per la rendicontazione delle performance ambientali delle imprese

Estratto della Tesi di Fabiola Tranchero

Mostra/Nascondi contenuto.
11 Fred erick Sod d y, ch imico premio Nobel vot at o all’economia, sot t olinea in pr im is la d ipend enza d ell’economia d ai flussi d i mat eria e d i energ ia, per cui afferma ch e t ut t e le at t ivit à e le convenzioni umane non d ovrebbero scont rarsi con le leg g i d ella fisica; in secund is, pone in risalt o la confusione ch e il d enaro g enera t ra simbolo ( monet a) e ricch ezza reale ( mat eria) , poich é la capacit à illimit at a d el primo d i prod urre “ricch ezza virt uale” cont rast a con la d et erminat ezza d elle leg g i fisich e ch e incat enano la “ricch ezza reale”. Garret t Hard in, biolog o americano e aut ore d el celebre art icolo sulla “t rag ed ia d ei beni comuni”, h a illust rat o la relazione economia-ambient e con un’appropriat a parabola, mut uat a d all’ecolog ia: quand o una popolazione animale ent ra in uno spazio d i d imensioni e con risorse aliment ari limit at i, d apprima cresce rapid ament e, poi a t asso d ecrescent e, fino a st abilizzarsi su un numero d i ind ivid ui pari al livello d i t olleranza d el t errit orio; così evit a la crisi per sovraffollament o e scarsit à d i cibo. Tale numero prend e il nome d i car r ying capacity d i un t errit orio. Se ne evince ch e le crisi d el sist ema umano d erivano, per lo più, d al fat t o ch e nella cult ura mod erna non c’è più post o per il concet t o d i “capacit à port ant e”, né per qualsiasi limit e fisico ch e aut oreg oli la frenesia d ell’evoluzione socio-economica. Georg escu-R oeg en d iseg na una net t a linea d i d emarcazione t ra la t rad izionale t eoria economica e il nuovo approccio alla relazione economia-ambient e, d enominat o “bioeconomia”. Nel suo lavoro int rod uce a pieno t it olo la nat ura ( mat eria e energ ia) all’int erno d el processo economico, connet t end o st ret t ament e i d ue sist emi: d a un lat o, si compie un flusso unid irezionale ch e t rasforma la nat ura in scart i, at t raverso le at t ivit à ant ropich e, e ch e è irreversibile; d all’alt ro, un processo circolare g overna g li scambi fisici e monet ari t ra prod ut t ori e consumat ori, ed è reversibile ( come d a t rad izione) . In quest ’ot t ica la nat ura è la sola font e d i ricch ezza “reale”, ossia effet t ivament e prod ut t iva; al cont rario, il ciclo economico org anizza e t rasforma risorse g ià creat e. L’at t ivit à economica si rid uce ad un insieme d i processi d i t rasformazione il cui vero prod ot t o finale è il g od iment o d ella vit a; t ut t avia, proprio per l’alt erazione d ell’ecosist ema ch e causa, non può più essere consid erat a neut rale rispet t o alla nat ura, anzi il processo economico risult a “sald ament e ancorat o a una base mat eriale sot t opost a a vincoli precisi”. In effet t i, la Terra, per quant o concerne la mat eria, è un sist ema ch iuso, perch é non riceve mat eria d ell’est erno ( con la sola eccezione d elle met eorit i) ; pert ant o, l’uomo h a a d isposizione uno sto ck d i mat eria d a ut ilizzare con d iscerniment o, fino ad esauriment o d elle scort e ( ad esempio i g iaciment i minerari e i combust ibili fossili) . Per quant o concerne l’energ ia, invece, il nost ro pianet a è un sist ema apert o, poich é riceve energ ia d al Sole: quest a cost it uisce un f lusso d i orig ine est erna, ch e è possibile ut ilizzare solo a mano a mano ch e rag g iung e la superficie t errest re. In og ni caso, il sist ema in cui viviamo è un sist ema f inito , sot t opost o a vincoli fisici e a leg g i d et erminist ich e; perfino il processo economico non prod uce mat eria-energ ia, né la consuma, ma solt ant o la assorbe e la espelle, come qualsiasi met abolismo biolog ico 2 . In siffat t a cond izione, unico presuppost o per la sopravvivenza d el sist ema socio-economico è uno sviluppo coerent e con i limit i fisici impost i d alla cosid d et t a leg g e d ell’entr o pia : non si possono g enerare scart i d ella nat ura in quant it à superiore a quella ch e g li ecosist emi sono in g rad o d i assimilare; allo st esso mod o, non si può est rarre d alla biosfera più d i quello ch e led e la vit alit à d ella nat ura e supera la sua capacit à d i rig enerazione. Per percorrere la st rad a int rapresa con la “bioeconomia”, è ind ispensabile invest ire d iret t ament e sul mig liorament o d elle capacit à umane d i conversione: d a part e d ei consumat ori, è necessario mod ificare g li st ili d i vit a, alla ricerca d i un sano equilibrio t ra sod d isfaciment o d ei bisog ni umani e rispet t o d ella nat ura; d a part e d ei prod ut t ori, occorre ripensare il processo d i t rasformazione in base
Estratto dalla tesi: Gli strumenti volontari per la rendicontazione delle performance ambientali delle imprese

Estratto dalla tesi:

Gli strumenti volontari per la rendicontazione delle performance ambientali delle imprese

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabiola Tranchero
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Alessandra Todisco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 62

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi