Skip to content

Calcio e Tv, tra affari e potere

Estratto della Tesi di Marcello Simonetti

Estratto dalla tesi: Calcio e Tv, tra affari e potere
8 
furono problemi su come ci si dovesse spartire il guadagno. I primi contratti fra tv 
e leghe nacquero quindi sulla base di una sorta di rimborso per minori ricavi, 
piuttosto che come riconoscimento di un valore positivo del prodotto calcio.  
Le cifre in ballo nella fase di lancio erano ridicole. Tradotte in moneta corrente, 
qualche decina di migliaia di euro. Così, nel 1957, quando anche la Spagna 
conobbe la diretta con la finale di Coppa dei Campioni Real Madrid-Fiorentina (2-
0), il calcio avviò le prime rivendicazioni serie.  
In  Italia i club avanzarono una richiesta di 100 milioni di lire l‟anno (1,2 milioni 
di euro attuali), cui la RAI ribattè con un‟offerta di 30; dopo una fase di 
esclusione delle telecamere dagli stadi, l‟accordo si chiuse a quota 60 (circa 700 
mila euro di oggi). Lega e Federcalcio cedettero all‟unico canale nazionale le 
sintesi degli incontri e la trasmissione in differita del secondo tempo del match 
principale della giornata: per circa un quarto di secolo, queste immagini restarono 
l‟unica possibilità di seguire il campionato in televisione. Nel 1958 ci fu un altro 
passaggio importante. In occasione del mondiale svedese vinto dal Brasile di Pelè, 
il torneo sbarcò in Sudamerica grazie alla diffusione in mondovisione, che aveva 
fatto il suo esordio due anni prima con le Olimpiadi invernali di cortina 
d‟Ampezzo. Il pubblico televisivo dei gradi match della Coppa Rimet si iniziò a 
stimare nell‟ordine di milioni di persone per ognuno dei paesi principali.  
Con la moltiplicazioni delle sedi distaccate dei network nazionali, aumentò il 
numero dei servizi da mandare in differita la domenica sera. I ponti satellitari, 
sperimentati durante i Giochi olimpici di Tokyo del 1964, furono un  nuovo passo 
avanti nella diffusione delle gare in diretta.  
Ma la tecnologia collaborava con lo sport anche sul piano dei contenuti 
spettacolari. Nel corso della Domenica Sportiva del 22 ottobre 1967, grazie ad un 
sistema di replay rallentato chiamato moviola (dall‟inglese movie), fu possibile 
dimostrare che il tiro del pareggio di Rivera nel derby non aveva superato la linea 
ed era stato convalidato ingiustamente. Da quella sera la moviola diventò una vera 
mania nazionale, con strascichi interminabili e clamorosi colpi di scena. Allo 
stesso modo, dal 1970 l‟appuntamento più seguito della domenica pomeriggio 
diventò Novantesimo minuto, trasmissione che offriva le sintesi delle partite della 
giornata.

Estratto dalla tesi:

Calcio e Tv, tra affari e potere

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marcello Simonetti
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Stefano Balassone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 72

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

calcio
calcio e tv
calcio show-business
calciopoli
diritti tv
merchandising
sistema calcio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi