Skip to content

Gli strumenti di Controllo dei Costi nelle Aziende Pubbliche - Il caso della Telemedicina -

Estratto della Tesi di Federico Cangialosi

Estratto dalla tesi: Gli strumenti di Controllo dei Costi nelle Aziende Pubbliche - Il caso della Telemedicina -
10 
 
Parallelamente, la contabilità analitica
6
, strumento appartenente al sistema informativo 
contabile aziendale, rileva gli eventi economici , per natura e per destinazione , ossia 
imputa i ricavi e i costi ad unità elementari organizzative , centri di ricavo e di costo , per 
la successiva aggregazione al Centro di Responsabilità ; gli esiti di tale rilevazioni 
consentono di sviluppare un sistema di informazioni su cui è possibile effettuare una 
pluralità di analisi e controlli. 
Per il suo funzionamento devono dunque essere predisposti il Piano dei Centri di 
Responsabilità , articolati ad es. per centri di ricavo e per centri di costo e  il Piano dei 
Fattori Produttivi , tipico strumento della contabilità economico patrimoniale, come ad 
esempio i ricoveri. 
                                                           
6
 La contabilità analitica è la metodologia tecnico-economica impiegata per la misurazione, la rilevazione, la 
destinazione e l'analisi dei costi e dei ricavi. La contabilità analitica ha per oggetto l'analisi dei fatti interni di gestione. 
È parte del sistema informativo direzionale, che rappresenta l'insieme dei processi delle tecniche e degli strumenti con 
cui si raccolgono, rappresentano e analizzano i dati al fine di elaborare e supportare le decisioni degli organi direzionali. 
Per tali decisioni è importante attribuire a ogni prodotto i relativi costi e a tal fine ci sono due metodi: il costo diretto e 
il costo pieno. Nel costo pieno i costi comuni possono essere ripartiti col metodo su base unica aziendale, su base 
multipla aziendale e con il calcolo dei costi per attività. 
Gli scopi della contabilità analitica (CoAn) in sintesi sono i seguenti: 
 consentire la programmazione e il controllo della gestione; 
 studiare il comportamento dei costi; 
 costituire il supporto informativo necessario per le decisioni aziendali nei problemi di scelta. 
Catalogare, classificare e standardizzare stanno alla base della contabilità analitica. I numeri e le loro relazioni sono il 
contorno di tutto l'ambito di utilizzo. Su queste basi, analiticamente catalogando, classificando, standardizzando e 
leggendo le relazioni tra i numeri, il controller (la persona che in azienda si occupa anche di questo tipo di lavoro) 
applica principi statistici per generare analisi che rispondono a quesiti quali il numero di clienti, il margine generato 
per ciascuno, il numero di pezzi prodotti per ora o per giorno, ecc. 
 
La contabilità analitica (che comprende ad esempio la contabilità di magazzino, la contabilità delle paghe, la contabilità 
per centro di costo o per commessa) permette di descrivere l'azienda come un complesso sistema matematico. In altri 
termini, significa descrivere come funziona l'azienda nei particolari e nelle sue interazioni numeriche: il modello 
matematico è la base per la descrizione dei fenomeni aziendali (incremento, decremento o stabilità di un determinato 
variabile), per fare in modo che l'azienda "documentale" corrisponda all'azienda fisica. 
 
Tutti i documenti che sono generati e sono contabilizzati da un'azienda sono registrati (o annotati) dalla contabilità 
generale. Aggiungendo delle informazioni statistiche (è da considerare anche il tempo come una variabile statistica) a 
tali documenti si ottengono le informazioni analitiche che permettono di generare le scritture di contabilità analitica. 
Ad esempio, dalle fatture passive di un fornitore di beni comune ai vari reparti di un'azienda, con le informazioni di 
contabilità analitica si è in grado di attribuire il costo di tali beni esattamente alla attività, al reparto, all'ufficio che ha 
ordinato la spesa. La contabilità generale non è in grado di fornire queste informazioni in maniera economicamente 
compatibile. 
Le funzioni della contabilità analitica (a volte detta "contabilità gestionale") sono: supporto informativo nei giudizi di 
convenienza; strumento di misurazione dell'efficienza aziendale; strumento di programmazione e controllo di gestione; 
fonte di valori per le scritture di fine esercizio in contabilità generale. 
Per l'azienda la convenienza si verifica quando i margini di profitto sono elevati. L'impresa potrebbe aumentare tali 
margini intervenendo sui prezzi di vendita, ma ciò presuppone che i prezzi non siano vincolati dal mercato. Tale ipotesi 
è però poco frequente e per lo più limitata alla produzione su commessa, per la quale la flessibilità dei prezzi è maggiore 
anche se non totale. Abituale è invece la condizione di aumentare il profitto riducendo i costi.

Estratto dalla tesi:

Gli strumenti di Controllo dei Costi nelle Aziende Pubbliche - Il caso della Telemedicina -

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Federico Cangialosi
  Tipo: Tesi di Master
Master in DEMAS - Diritto Economia e Management delle Aziende Sanitarie
Anno: 2020
Docente/Relatore: Andrea Pugliese
Istituito da: Libera Università Mediterranea "Jean Monnet"
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 65

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sanità
erp
telemedicina
puglia
e-health
tariffazione
gsa
moss
aress
modello la

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi