Skip to content

La riscoperta del bambino per un mondo nuovo. La pedagogia montessoriana nella realtà odierna

Estratto della Tesi di Stefania Cosmai

Estratto dalla tesi: La riscoperta del bambino per un mondo nuovo. La pedagogia montessoriana nella realtà odierna
14 
 
all’opera del maestro sul fanciullo); il nuovo metodo invece è simile alla carica, che pone in movimento 
spontaneo tutto il meccanismo, movimento che è in rapporto diretto con la macchina e non con l’opera 
di chi ha imposto la carica (lo sviluppo psichico spontaneo del bambino […] sta in rapporto diretto con 
la potenzialità psichica del fanciullo stesso e non con l’opera del maestro)”. 
 
“La vera educazione non è quella impartita dal maestro: l’educazione è un processo naturale che si 
svolge spontaneamente nell’individuo, e si acquisisce non ascoltando le parole degli altri, ma mediante 
l’esperienza diretta nel mondo circostante” (Montessori, 2018a, p. 13-14).  
 
L'educazione si deve porre come aiuto alla vita, non più basata su un programma prestabilito, ma 
sulla conoscenza della vita umana (Montessori, 2020b); un educare come e-ducere, il tirar fuori 
tipico della levatrice che guida alla vita attraverso una nascita spontanea. Così inteso educare non 
può essere riempire un vaso, ma è aiuto alla vita affinché possa nascere e compiersi in tutta la sua 
pienezza (Balsamo, 2020). Prendere in considerazione la vita umana significa pensare non più solo 
alla trasmissione di cultura, ma alla vita nei suoi valori e alla personalità umana nella sua totalità 
che non è soddisfatta solo da un sapere assimilato, ma necessita di elementi quali gioia, senso del 
proprio valore, apprezzamento ed amore, sentirsi utili e capaci. Se questi elementi non venissero 
soddisfatti, potrebbero emergere conflitti interiori che influirebbero sullo stato mentale. Bisogna 
che la vita diventi centro di interesse e la cultura un mezzo per acquisire consapevolezza 
sull’ambiente in cui si vive e agisce. Questo dà consapevolezza del fatto che l’educazione non 
possa essere circoscritta nei limiti di un’aula in cui chi studia è immobile, costantemente sottoposto 
al controllo di chi detiene l’autorità e non collaborante con gli altri componenti dell’aula 
(Montessori et al., 2019). L’educazione che si fonda su un approccio trasmissivo, incoraggia 
l’isolamento, l’interesse personale, la costante competizione con gli altri, impedisce un’effettiva 
conoscenza di sé e del mondo che lo circonda. Tutto questo è un pericolo per l’intera umanità 
(Pastorelli, 2016). L'educazione alla vita deve essere l’obiettivo comune di ogni grado di istruzione 
perché “un bambino inerte, che non ha mai lavorato con le sue mani, e non si è mai reso conto che 
vivere significa vivere socialmente e che, per pensare e per creare, bisogna realizzare anzitutto 
l’armonia del proprio animo, questo bambino sarà un adolescente egoista, pessimista e 
malinconico, che cercherà nei valori superficiali della vanità le compensazioni a un paradiso 
perduto. E così, divenuto uomo, si presenterà alle porte dell’Università. [...] Per chiedere una 
professione che gli permetta di garantire la sua vita materiale in una società che gli è estranea e 
indifferente; per partecipare a una civiltà che ignora” (Montessori et al., 2019, p. 121). Questo fa 
comprendere come ogni periodo della vita sia collegato con il precedente e il successivo e che 
separare le varie fasi sia assurdo. L’uomo è il risultato del bambino ed è nel bambino che si possono 
ritrovare le cause del bene e del male visibili nell’adulto. Per questo bisogna riscoprirlo e 
salvaguardare la sua dignità (Montessori et al., 2019).  
La società gioca un ruolo fondamentale: piuttosto che rimanere estranea, dovrà adattarsi alla 
necessità che la vita deve essere protetta, provvedendo a tutto ciò che possa servire per il rispetto 
della dignità e libertà della persona (Montessori, 2020b). L'educazione così concepita non 
interesserà più solo il bambino, il genitore, il maestro o chi per professione si occupi di educazione, 
ma lo Stato e ogni corpo sociale per il più grande rinnovamento della società (Montessori, 2020b). 
Spesso la società, quando ha bisogno di danaro, lo sottrae alle scuole. Grande errore che porta a 
non favorire lo sviluppo della vita e a condurre gli uomini verso una crescita anormale. Deve, però, 
rendersi conto dell’errore commesso e rendere giustizia all’infante riconoscendone la dignità e la 
potenzialità in quanto padre dell’uomo futuro. “Nelle loro mani sta il futuro dell’umanità: la vita” 
(Montessori, 2020a, pp. 302-303). “Il bambino non è un essere vuoto, che deve a noi tutto ciò che

Estratto dalla tesi:

La riscoperta del bambino per un mondo nuovo. La pedagogia montessoriana nella realtà odierna

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Stefania Cosmai
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Dipartimento Di Scienze Della Formazione, Psicologia, Comunicazione
  Corso: Scienze pedagogiche
  Relatore: Fedela Feldia Loperfido
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 105

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

piani di sviluppo
maria montessori e metodo
educazione alla pace e alla cittadinzanza attiva
montessori e la realta' odierna
comunita' educanti
materiali di sviluppo
metodo montessori e tecnologie
montessori e neuroscienze
educazione cosmica
ambiente preparato e maestro paziente

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi