Skip to content

Mednarodno pravno varstvo kulturne dediščine

Estratto della Tesi di Natasja Nikolic

Estratto dalla tesi: Mednarodno pravno varstvo kulturne dediščine
15 
La seconda guerra mondiale porto a nuove razzie di beni culturali da parte delle truppe 
naziste. Le Nazioni Unite presero allora piena coscienza del problema, istituendo nel 
1946 l'UNESCO. La prima convenzione di questa istituzione fu proprio la Convenzione 
dell'Aja nel 1954 (convenzione sulla tutela dei beni culturali in caso di conflitto armato) 
con annesso Regolamento. Si tratta del primo strumento internazionale interamente ed 
esclusivamente dedicato alla protezione dei beni culturali in tempo di guerra, nonché il 
primo testo a definire con l’espressione “bene culturale” l’oggetto della tutela. 
 
Parlando di commercio di opere d'arte, i vari Stati possono essere considerati come 
importatori, esportatori, paesi transitori, ecc. La distinzione più comune vede da un lato 
i paesi sostenitori del libero mercato e dall'altro i paesi, dove il commercio e 
l'esportazione sono limitati e dove per l'esporto viene richiesto un apposito permesso. 
 
Sul piano internazionale sono stati approvati alcuni documenti con l'intento di prevenire 
il traffico illegale delle opere d'arte. Tra questi  svolge sicuramente il ruolo principale la 
convenzione dell'UNESCO del 1970 sui mezzi per impedire e vietare l'importazione, 
l'esportazione ed il trasferimento illecito di beni culturali. 
 
Le richieste di restituzione sono una diretta conseguenza del divieto di rubare o 
esportare illecitamente dei beni culturali dal loro paese di origine. Una volta constatata 
l’illegittimità del passaggio di proprietà lo Stato derubato ha la possibilità di richiedere 
la restituzione del bene. Un unico problema, affrontato anche dai documenti 
internazionali a riguardo, consiste nella proprietà di terzi, che hanno acquisito il bene 
legalmente e in buona fede. 
 
I beni culturali possono essere esportati dalla loro ubicazione originaria sia durante i 
conflitti armati (trafugati dagli invasori come bottino di guerra) sia esportati 
illegalmente (nell’ambito del traffico illegale di opere d’arte) in tempo di pace. In 
questa ottica si dividono anche le regolamentazioni connesse alla loro restituzione. 
 
Escludendo solo alcuni esempi di regolamentazione internazionale riguardante la tutela 
dei beni culturali durante i conflitti armati, la loro legislazione e' stata a lungo lasciata in 
esclusiva ai singoli Stati. Forme più vaste di cooperazione internazionale si sono

Estratto dalla tesi:

Mednarodno pravno varstvo kulturne dediščine

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Natasja Nikolic
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2009-10
  Università: Universita di Maribor, Slovenia
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Silvo Devetak
  Lingua:
  Num. pagine: 98

Questa tesi è disponibile nelle seguenti traduzioni:

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arheologija
dobra vera
dovoljenje za izvoz
evropska unija
haaška konvencija
ius belli
javni interes
konservatorstvo
konvencije
kultura
kulturna dediščina
kulturna dobrina
kulturni spomeniki
lastnina
mednarodne pogodbe
mednarodno pravo
nezakoniti izvoz
ozn
prenos lastninske pravice
restitucijski zahtevek
trgovanje
umetnine
unesco
unidroit

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi

//Since preload is not supported in firefox until now (according to this) browsers the only way to do it is to declare it twice in the one rel tag or two separate tags.