Skip to content

Gamification e processi partecipativi nel contesto digitale

Informazioni tesi

  Autore: Matteo Lettieri
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Diritto per le Imprese e le Istituzioni
  Relatore: Federico Costantini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 89

La gamification è una tecnica di coinvolgimento utilizzata in molti ambiti (scolastico, aziendale, politico) e grazie ad essa è possibile coinvolgere le persone facendo leva sulla loro motivazione. Ciò può avere risvolti positivi o negativi, a seconda del fine che si vuole perseguire. Il problema di fondo è la manipolazione delle persone e dei loro dati personali, che è un comportamento irrispettoso contrario a principi fondamentali di rilievo internazionale.

I dati personali vengono raccolti durante le fasi dei processi politico-decisionali e rischiano di essere manipolati per diverse finalità, a meno che non siano conservati in server sicuri. Sono state presi in esame due testi normativi che regolano il trattamento dei dati personali, ovvero il Regolamento generale sulla protezione dei dati (Reg. 2016/679) e il Codice dell'Amministrazione Digitale (D. lgs. n. 82/2005).

Nel primo capitolo vengono trattati la governance, l'e-governance e il funzionamento degli ordinamenti multi-livello per capire meglio il contesto di riferimento.

Nel secondo capitolo, invece, è approfondito il ruolo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, e di come vengono utilizzate dalle Pubbliche Amministrazioni, portando qualche esempio di piattaforme che permettono di migliorare i servizi resi alla collettività coinvolgendo maggiormente i cittadini.

Nel terzo capitolo viene approfondito il mondo dei giochi, affrontando la gamification e confrontandola con il nudging. Entrambe le tecniche portano grandi benefici, ma la prima porta con sé anche delle grandi problematiche, rilevanti non solo sul piano etico ma anche su quello giuridico. Viene posto in esame anche il social credit system cinese come esempio di utilizzo manipolatorio della gamification.

Durante la ricerca sono emerse problematiche relative al digital divide e alla sicurezza dei dati personali. Manipolare una persona per vantaggi personali è ingiusto, e ognuno di noi dev'essere libero di esprimersi nel pieno rispetto della collettività.

Le soluzioni principali alle problematiche emerse sembrano quelle di garantire una maggior trasparenza nei processi decisionali per migliorare il livello di fiducia dei soggetti coinvolti, e di puntare a un utilizzo più etico della gamification.

Alcune domande rimarranno aperte e permetteranno al lettore di comprendere appieno la problematica in cui ci troviamo, con l’auspicio di portare in lui maggiore consapevolezza per continuare le ricerche.

Informazioni tesi

  Autore: Matteo Lettieri
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Diritto per le Imprese e le Istituzioni
  Relatore: Federico Costantini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 89

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE 1.- PREMESSA Il mondo dell’informatica è molto affascinante. Il nostro mondo è da sempre in continua evoluzione e, ora che viviamo nell’era digitale, è importante studiare i fenomeni informatici sotto diversi aspetti, non solo sociali ma anche giuridici. Anche il mondo del diritto progredisce in continuazione; ed è bello vedere come l’informatica si affacci allo sviluppo della nostra società, e del diritto stesso. Entrambe sono realtà molto complesse, che non smetteranno mai di crescere ed evolveranno di pari passo con la nostra società. Alla luce dei miei studi in Ragioneria e Programmazione ho trovato molto stimolante il corso di Informatica Giuridica. È bello vedere come l’informatica influenzi il diritto e il termine gamification può incuriosire molto. Ho deciso di trattare questo argomento perché sono molto appassionato di informatica e di crescita personale e ho visto un ponte di collegamento, seppur lieve, tra queste due grandi aree e il mondo del diritto. La crescita personale è utile per migliorare ogni area della nostra vita e per riuscire a realizzare a pieno noi stessi. Dopotutto anche noi evolviamo in continuazione. Il ponte con il mondo del diritto si trova nell’area della motivazione. Essa può essere interna o esterna; a seconda che provenga dall’individuo, dai suoi perché più profondi, oppure da soggetti, ambienti e avvenimenti esterni a lui. La gamification è una tecnica che viene utilizzata in molti ambiti, anche nei processi partecipativi; grazie alla quale è possibile coinvolgere i cittadini e fare leva sulla loro motivazione. Questo è interessante perché può avere risvolti giuridici molto importanti nell’ambito della tutela dei dati personali e della manipolazione collettiva. Uno degli esempi più classici dove viene utilizzata questa tecnica è quello della formazione aziendale. È un ambito in cui coinvolgere i dipendenti è molto importante

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

dati personali
trasparenza
diritti fondamentali
governance
manipolazione
trattamento dei dati
coinvolgimento
gamification
partecipazione collettiva
tecniche partecipative

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi