Skip to content

I colori nella produzione di Nicolas Winding Refn

Informazioni tesi

  Autore: Mattia Guzzi
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2020-21
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Dams - Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo
  Relatore: Piero Di domenico
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 50

Lo scopo della seguente ricerca è quello di mostrare l’importanza dei colori nei racconti audiovisivi. È stato scelto un autore di riferimento, quale Nicolas Winding Refn, data la sua natura sperimentatrice, in modo da rendere l’analisi più prolificamente interessante. Verranno analizzate quattro sequenze della sua produzione, due derivanti dal film The Neon Demon (2016) e due dalla serie Tv, co scritta da Refn con Ed Brubaker, Too Old to Die Young (2019).
Si è scelto questo particolare argomento perché duplicemente importante: in primis i colori, come si vedrà nell’elaborato, sono ad oggi una particolare e specifica fetta di un racconto audiovisivo, sicché negli ultimi anni è diventato sempre più rilevante nel mondo del cinema, e non solo, il ruolo di colorist; in secondo luogo, in un mondo sempre più informatico e in cui le immagini sembrano ormai prendere il sopravvento sulla parola è di estrema importanza cercare di smembrare lo scheletro del visibile e capirne le qualità comunicative.
Dopo aver introdotto il colore da un punto di vista scientifico e teorico, si passerà in rassegna una serie di riflessioni legate alla psicologia del colore e sulle emozioni che essi suscitano, per poi discutere di come questo è legato alla cultura e alle simbologie. Introdotto quindi il discorso da molteplici punti di vista si limiterà poi lo studio sul colore al solo campo cinematografico.
Si troverà una breve storiografia del colore nel cinema per arrivare fino al digitale e scandagliare il grande argomento di color grading e color correction. Per ultimo, prima di passare alle analisi, si daranno delle semplici e facili regole su come si possa leggere il colore nel cinema e su come questo funzioni.

Informazioni tesi

  Autore: Mattia Guzzi
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2020-21
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Dams - Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo
  Relatore: Piero Di domenico
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 50

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
9 grigio, sarà spento. I colori dello spettro ovviamente sono in assoluto i colori più saturi che si possano osservare. La luminosità, invece, è la quantità di luce che possiede un colore, cioè quella qualità che ci fa capire se un colore si può definire scuro o chiaro. In altre parole è la quantità di bianco o nero nel colore in questione. 8 1.3. Percezione dei colori Una ricerca di Mehrabian e Valdez (1994) 9 presenta che ci sono forti correlazioni tra piacere ed eccitazione; e saturazione e luminosità. I colori sembrano più piacevoli quando sono luminosi e saturi, appaino invece meno attraenti se vicini al grigio e se poco luminosi. Un colore luminoso trasmette meno agitazione e frenesia rispetto ad un colore saturo. La stessa cosa viene ribadita da Stephen e al. (2009) 10 che, in una ricerca sulla percezione dei colori facciali, sostiene che i visi più luminosi vengono considerati più sani ed attraenti. I colori più scuri invece tendono a stimolare emozioni come l'ira, l'aggressività e l'ostilità. La ragione di questi effetti è da cercarsi nella percezione dell’occhio umano, infatti una saturazione e un'oscurità più elevate possono comportare un aumento di stimolo dei fotorecettori che quindi si traduce in sentimenti di maggiore fastidio e provocazione. Nell’occhio umano risiedono molte delle motivazioni per la quale alcuni colori ci trasmettono questa o quell’altra sensazione. Come già aveva scoperto Goethe, l’uomo è co-creatore di ciò che vede nel momento in cui percepisce la realtà esterna. In più, come ci ricorda Itten, l’occhio umano percepisce i colori sono attraverso un contrasto: un colore puro o saturo accostato al bianco sarà attenuato nella sua forza luminosa, mentre lo stesso colore accostato al nero sarà rafforzato nella sua forza luminosa. Bianco e nero sono sempre molto importanti nella percezione dei colori. 1.4. Colore ed emozioni Quando alla fine dell’Ottocento i pittori impressionisti iniziarono a dipingere il cielo di violetto, quasi ogni persona coscienziosa criticò aspramente questi giovani pittori che utilizzavano questo nuovo colore così poco realistico. Il cielo non era decisamente di quel colore e non aveva senso dipingerlo in quel modo. Dopo centinaia di anni di pittura naturalistica non servirono 8 http://www.web.mclink.it/MD4223/scritti/2002/g_colori/colori09.htm 9 Ayşegül Begüm Kuntman, Analyzing The Correlation Between The Use Of Music And Color In Cinema, Istambul, Istambul Techinal University, 2018, p. 24-26. 10 David Ian Perrett, David Ian Stephen, Michael Robert Stirrat, Miriam Jane Law Smith, “Facial skin coloration affects perceived health of human faces”, Int. J. Primatol, n.30, 2009.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

colori
nicolas winding refn
the neon demon
too old to die young
colori e cinema

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi