Skip to content

Immagine linguistica del mondo attraverso l'Avos' russo

Il presente elaborato si pone come obiettivo quello di dimostrare l’importanza e la difficoltà di riuscire a tradurre correttamente espressioni di una data lingua, i cui significati nascosti contengono una serie di nozioni che non appartengono al sistema di valori dei parlanti della lingua di destinazione, risultando dunque “intraducibili”: per fare ciò, è stata presa in considerazione l’espressione russa Avos’ (Авось), impropriamente “forse”, “magari” e la sua specificità di significato.
Nel primo capitolo viene introdotto il tema del “quadro linguistico del mondo”, quell’insieme di contenuti sia spirituali sia linguistici che, condizionando il funzionamento di una lingua, contribuisce a rendere unica la visione del mondo di ogni individuo, nonchè i relativi studi sull’argomento svolti dalla linguista polacca Anna Wierzbicka, che individuerà l’esistenza di 4 temi/domini che modellano l’universo semantico della lingua Russa e dai linguisti russi A. Zalizniak, I. Levontina, A. Šmelëvche, invece, si concentreranno su alcune delle principali componenti del quadro linguistico russo del mondo, tra cui l’attenzione alle sfumature delle relazioni umane, il senso di giustizia e l’idea dell’imprevedibilità del mondo.
Secondo gli studiosi, per delineare l’immagine linguistica del mondo, occorre individuare una serie di parole-chiave presenti in ogni lingua. Definite come elementi di cultura essenziali che permettono di cogliere tutte le caratteristiche di una intera nazione, molto spesso, però, queste parole non trovano un corrispettivo in altre lingue.
Per questo motivo, data la loro importanza, il secondo capitolo si concentrerà su una di queste parole-chiave, tanto significativa da aver plasmato il carattere nazionale di un intero popolo, l’espressione russa Avos’ (impropriamente “forse”) e approfondirà la sua origine etimologica nonché evoluzione morfologica e semantica.
Partito da un significato di “nel prossimo, prevedibile futuro”, fluito in seguito in quello di “futuro lontano”, sarà l'incertezza del futuro che farà emergere la semantica moderna
del termine, quella che evidenzia in realtà una sorta di speranza in un aiuto dall’alto, intesa come “fortuna casuale”, che il parlante spera si verifichi ma che potrebbe anche non farlo. All’interno dell’elaborato vengono inoltre proposti alcuni esempi derivanti dai dialetti popolari russi.
Questa unità lessicale, dunque, aiuta a comprendere importanti caratteristiche della visione russa del mondo, tra queste il Fatalismo russo, sul quale si concentrerà l’ultima parte del capitolo. Volto a rappresentare una realtà in cui è il potere del caso a determinare la vita delle persone secondo un disegno preventivamente tracciato, costringendo gli individui ad accettare passivamente le sue conseguenze, esso rappresenta uno dei principali caratteri della cultura russa.
Il terzo ed ultimo capitolo, invece, vuole approfondire l’origine dell’oggetto sovietico che prende ispirazione dall’espressione Avos’, l’Avos’ka, una borsa a rete che trovò grande popolarità in Unione Sovietica dopo la Rivoluzione.
Ai tempi della carestia dell’URSS, le persone portavano costantemente con sé l’accessorio "per ogni evenienza" (всяк случай), così da farsi trovare sempre preparati di fronte ad un possibile acquisto.
Le origini dell’oggetto sovietico sono spesso contrastanti tra loro, ma la più comprovata è quella che fa riferimento al comico russo Arkadij Rajkin che, nel 1935, citò la borsa a rete durante un monologo scritto da Vladimir Polyakov, pronunciando le parole “Questa è un’Avos’ka. Volesse il cielo che potessi tornare a casa portandoci dentro qualcosa”. (А это авоська. Авось-ка я что-нибудь в ней принесy)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione La lingua e il linguaggio sono caratteristiche peculiari della specie umana: esse, infatti, costituiscono un potentissimo mezzo di comunicazione nonché modo di esprimersi di ogni individuo. Ogni lingua rappresenta un microcosmo di valori contenente tutta la storia, l’identità, la visione del mondo e la cultura di un popolo, tanto da costituirne la sua massima forma di espressione: per questo motivo, conoscere e comprendere una lingua significa attraversare e approfondire le radici di un’intera cultura, e ciò risulta tanto difficile quanto più complesso, emblematico e differente è il sistema di valori e la mentalità del popolo di cui essa si fa portavoce. La mancanza di consapevolezza di una determinata lingua e del modo in cui essa viene utilizzata deriva dal fatto che quando impariamo a padroneggiarla, essa a sua volta può dominare noi stessi: ciò accade poiché il linguaggio che acquisiamo influenza il modo in cui osserviamo e percepiamo il mondo che ci circonda. E se è così, allora molto probabilmente lingue diverse forniscono visioni diverse di quello stesso mondo. Considerare le parole di differenti lingue, ad esempio, può aiutare a comprendere la veridicità di questa affermazione. Le parole inglesi, francesi, cinesi o russe spesso non corrispondono direttamente alla traduzione che gli viene assegnata; piuttosto, rappresentano diversi sistemi per classificare e categorizzare delle determinate esperienze. Durante il mio percorso di studi ho potuto comprendere fin da subito quanto la Russia costituisca un mondo a sé, un mondo caratterizzato da un forte carattere emotivo, introspettivo e spirituale che risulta riflettersi chiaramente nella lingua parlata, ed è proprio grazie a questo sistema di valori così caratterizzante, che, nel corso dei secoli, si è iniziato a delineare quel concetto che ha preso il nome di ‘Spirito russo’, termine che va a designare l’unicità dell’identità nazionale di questo popolo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Informazioni tesi

  Autore: Aurora Pasquini
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2020-21
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e culture moderne
  Relatore: Giuseppe Ghini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 40

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

russia
russo
fatalismo
ucraina
avos
avoska
mondo
immagine linguistica

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi