Skip to content

Professione detective: Cordelia Gray fra tradizione e femminismo

Informazioni tesi

  Autore: Patrizia Pozzi
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Maurizio Ascari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

La detective fiction è stata definita genere patriarcale, ma ha da sempre trattenuto in sé un potenziale fortemente rivoluzionario. Le lady detectives hanno infatti contribuito in maniera significativa a formulare questo genere considerato di dominio quasi prettamente maschile. Lo sviluppo della crime fiction non ha seguito un processo lineare: inizialmente non aveva infatti una definizione, gli scrittori erano numerosi e non convenzionali, e di conseguenza la codifica del genere è incorsa in diversi equivoci nel corso dei decenni. Durante quella che è stata identificata come la Golden Age della detective fiction emergono le maggiori autrici del genere e alcune delle più straordinarie investigatrici letterarie. Una risposta alla Golden Age arriva dagli Stati Uniti, dove si sviluppa il sottogenere hard-boiled, che si è dimostrato molto adatto ad accogliere cambiamenti non convenzionali e rivoluzionari. Nel 1972 in An Unsuitable Job for a Woman di P. D. James compare Cordelia Gray, accolta da molti critici e lettori come emblema dell'emancipazione femminile, e considerata da altri un esempio incompleto di investigatrice moderna e indipendente. Alla sua uscita, nel 1972, il primo romanzo di Cordelia Gray apparve a molti lettori e critici una svolta femminista. Dieci anni dopo la prima avventura, viene pubblicato il secondo ed ultimo romanzo che vede in azione l'investigatrice Cordelia Gray, The Skull Beneath the Skin, insieme romanzo del mistero e parodia del genere che rappresenta. Dopo un avvio promettente, buona parte della critica femminista rimase delusa dal fatto che Cordelia sparì per ricomparire solo dieci anni dopo in un romanzo in cui la giovane e coraggiosa detective appare inetta e inadatta al lavoro investigativo. Siamo nel periodo storico in cui Margareth Thatcher giustificò le sue politiche come parte della missione di restaurare i valori valori vittoriani. Cordelia riflette dunque le incertezze ed inquietudini di un'epoca. Mentre nel primo romanzo Cordelia ha attraversato una sorta di rito di passaggio, completando il suo apprendistato e guadagnando fiducia in sé stessa, in questa seconda avventura la detective pare quasi aver compiuto un percorso inverso. James si è dimostrata capace di portare la detective fiction ad un livello alto sul piano della scrittura e della penetrazione psicologica.

Informazioni tesi

  Autore: Patrizia Pozzi
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Maurizio Ascari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione La detective fiction è il genere letterario che più di altri rispecchia la società e riflette il contesto storico e sociale all’interno del quale si inserisce. È stata definita genere patriarcale per eccellenza, 1 e il tentativo, in passato spesso fallimentare, di autori e autrici di creare detective femminili credibili che potessero competere alla pari con i loro colleghi, conferma l’aderenza di questo genere ad una realtà che ha impiegato molto tempo per accettare l’idea che quello di detective fosse un mestiere adatto a una donna, e per scrollarsi di dosso l’etichetta di genere strutturalmente e tematicamente conservatore; questo era vero nella misura in cui tendeva a rafforzare e conservare valori morali tradizionali e capitalistici della cultura occidentale, indicativamente fino agli anni Settanta del secolo scorso. Nei testi pubblicati in particolare fino a tutto il periodo della Golden Age, era evidente la necessità di visione di un mondo ordinato e sicuro, entro il quale i ruoli dovevano restare inalterati, come afferma Kathleen Gregory Klein: Because detective fiction follows rather than parallels social reality, the genre’s inherent conservatism upholds power and privilege in the name of law and justice as it validates readers’ vision of a safe and ordered world. In such a world view, criminals and women are put in their proper, secondary place. 2 Nonostante questo profondo conservatorismo, il genere ha da sempre trattenuto in sé un potenziale fortemente rivoluzionario, in quanto la sua apparente semplicità cela la capacità di penetrare la realtà, di farsi portavoce di cambiamenti storico-culturali e sociali, e di rappresentare le ansie, le inquietudini e i valori della società contemporanea: Crime fiction is at once deeply conservative in its formulaic conventions and yet potentially radical in its diversity. What seems superficial is, in fact, complex. The genre offers new and exciting insights into the cultures that produce it; its very status as popular and accessible literature means that it responds quickly to change, that it can incorporate cultural and social 1 Wieland Schwanebeck, ““You’re not the usual kind of Private Eye”: The Deconstruction of the Whodunit in P. D. James’s Cordelia Gray Mysteries”, in Anglistentag Regensburg 2017, Edited by Anne-Julia Zwierlein, Jochen Petzold, Katharina Boehm, Martin Decker, Regensburg, 2018, p. 222 2 Kathleen Gregory Klein, The Woman Detective: Gender and Genre, Urbana, University of Illinois Press, 1995, p. 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

femminismo
hard-boiled
detective fiction
golden age
pd james
private eye
investigatrice
cordelia gray
crime fiction
lady detective

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi