Skip to content

Vladimir Majakovskij e il cinema d'avanguardia

Informazioni tesi

  Autore: Emanuele Strano
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Giuseppina Larocca
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 51

Il cinema russo degli anni venti si sviluppa seguendo una strada differente da quello occidentale. È, infatti, un cinema documentaristico, estremamente realista. Ad accompagnarlo per mano lungo tale percorso sono i futuristi e le loro tendenze artistiche rivoluzionarie. Vladimir Majakovskij, in particolare, associa all’innovazione letteraria la rappresentazione di una realtà in cui non vi è spazio per gli psicologismi, ma che ha bisogno di essere ritratta e raccontata per ciò che è. È dunque interessante scoprire con quali modalità il cinema d’avanguardia sovietico ha assimilato e impresso sulla pellicola i concetti artistici promulgati dai futuristi russi all’inizio degli anni dieci del Novecento.
La scelta dell’argomento trattato ha una duplice natura. Da una parte la curiosità di approfondire le conoscenze sul cinema documentaristico di stampo sovietico; dall’altra l’interesse nei confronti di Vladimir Majakovskij e l’arte futurista. Tale interesse è stato sicuramente influenzato dalla frequentazione dei corsi di letteratura russa nel corso dei tre anni universitari. Dopo essermi documentato sul personaggio cinematografico di Majakovskij, ho così scelto la base di questa ricerca.
Scopo del presente elaborato è individuare e analizzare le dinamiche che hanno portato il gruppo dei futuristi russi a suggestionare il mondo cinematografico sovietico. In particolare, si pone l’attenzione sulla figura cinematografica di Vladimir Majakovskij in relazione alla nascita e al successo del cinema d’avanguardia degli anni venti.
A tal fine, è stata condotta un’indagine sia bibliografica, sia cinematografica, attraverso la visione delle pellicole pervenute, l’analisi e la comparazione di saggi, testi in lingua russa, italiana e inglese; articoli di giornale riguardanti il cinema d’avanguardia, le sue dinamiche e i suoi protagonisti; le tendenze letterarie, recitative e scenografiche di Majakovskij.
La tesi è articolata in tre capitoli: nel primo capitolo viene introdotto il gruppo dei futuristi, prestando particolare attenzione alle tendenze rivoluzionarie del gruppo e dei suoi protagonisti. Ad essere approfondito è poi il tema dell’inadeguatezza del teatro russo tradizionale, evidenziandone le contraddizioni. Ultimo argomento del capitolo, è l’analisi critica di tre saggi giovanili di Majakovskij, nei quali affronta il tema della modernità nel contrasto tra teatro tradizionale e cinema rivoluzionario.
Nel secondo capitolo avviene l’analisi approfondita della figura di Majakovskij, concentrandosi sul repertorio cinematografico, sia da attore che da regista e, successivamente, sulle capacità recitative dell’artista. Nell’ultimo frammento del capitolo, si analizza il tema della divergenza tra cinema e borghesia, discutendo poi delle caratteristiche in comune tra le pellicole di Majakovskij e il cinema d’avanguardia. Nell’ultimo capitolo, la ricerca si sposta sulla nascita del giornale Lef, approfondendo in che modo quest’ultimo ha contribuito alla diffusione del cinema d’avanguardia. Ad essere analizzati in modo più approfondito, sono gli articoli pubblicati da Vertov e Ėjzenštejn, con l’esposizione delle tecniche e stilistiche utilizzate dai due registi d’avanguardia. L’ultima sezione, è dedicata al libretto del film Kak Poživaete?, cioè a quello che era destinato a essere il più importante lavoro cinematografico del Majakovskij regista e attore.
La realizzazione di questo lavoro di ricerca ha portato a interessanti conclusioni, grazie alle quali è stato possibile analizzare accuratamente gli sviluppi del cinema d’avanguardia in relazione alle potenzialità dell’arte futurista. Tali risultati saranno esposti dettagliatamente nelle conclusioni finali dell’elaborato.

Informazioni tesi

  Autore: Emanuele Strano
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Giuseppina Larocca
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 51

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 Capitolo 1 1.1 I mezzi sperimentali dei cubo-futuristi Il movimento cubo-futurista russo inizia a essere definito come tale dalla stampa russa nel 1913 per praticità, dopo alcuni interventi in un dibattito pubblico del Fante dei Quadri, Majakovskij, infatti, si presentò come un’futurista’ 1 . Le sue origini sono, però, da rinvenire nella natura contadina e idilliaca del nome natale del movimento. In precedenza, infatti, i cubo-futuristi sono noti come Gilejani. Tale denominazione deriva dall’area di Cherson, in Crimea, antica zona d’insediamento delle popolazioni scitiche e regione di provenienza dei fratelli David e Nikolaj Burljuk, due dei fondatori della Gileja 2 . Il richiamo orientaleggiante delle steppe asiatiche e dei tumuli scitici presenti nell’area, unito a un ribrezzo artistico per l’occidente e per le sue tradizioni ratio- centriche, porta il gruppo di Gileja alla sperimentazione di mezzi unici e rivoluzionari che si rivelano fondamentali per lo sviluppo della corrente artistica cubo-futurista. È l’ispirazione di Velimir Chlebnikov ad assegnare ai membri del gruppo la denominazione di Budetljane (abitanti del futuro; coloro che saranno) 3 , forse in contraddizione con le idee e le aspirazioni mitologiche di una realtà lontana, ma perfettamente coniugabile con gli impeti artistici e poetici che caratterizzano le tendenze stilistiche rivoluzionarie adottate dal gruppo dei futuristi moscoviti. Ciò a cui tendono i cubo-futuristi, è la ricerca costante di forme di comunicazione artistica strettamente legate allo slovo (logos). Infatti, i futuristi russi, al contrario di quelli italiani, abbinano allo sperimentalismo continuo una ripresa dei valori mitici slavi, rivalutando la letteratura classica (Puškin, Tolstoj, Dostoevskij) e simbolista come inadeguate e piene di sentimentalismi inutili alla causa panslava 4 . Tali precetti, sono presentati dai cubo-futuristi nel manifesto del dicembre del 1912, steso da D. Burljuk, V. Chlebnikov, A. Kručënych e, dal nuovo entrato, V. Majakovskij. 1 Cfr. Markov 1973: 117. 2 Cfr. Ripellino 1959: 20. 3 Cfr. Mauro Del Bianco 2009 https://ilmestieredileggere.wordpress.com/2009/02/02/futurismo- mitologia-e-avanguardia-letteraria-russa/ (02/08/20). 4 Cfr. Markov 1973: 119-120.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cinema
poesia
letteratura russa
futurismo
cinepresa
vertov
vladimir majakovskij
cinema d'avanguardia
eizestein
futuristi russi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi