Skip to content

L'educazione sessuale a scuola

Informazioni tesi

  Autore: Michela Pia
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Magistero
  Relatore: Maria Luisa Pedditzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 46

L'educazione sessuale è un ambito di interesse della psicologia dello sviluppo e dell'educazione sia per quanto riguarda lo sviluppo armonico dei bambini e degli adolescenti, sia per quanto riguarda la programmazione e la realizzazione di interventi, a scuola o nella comunità, finalizzati alla promozione del benessere e delle relazioni sociali.
Sappiamo che l'adolescenza è un periodo di profondi cambiamenti fisici a cui spesso si associano interrogativi che possono non trovare risposte adeguate in quanto non tengono conto di variabili di tipo psicologico come: le emozioni, gli atteggiamenti, l'autostima, il benessere, la qualità delle relazioni. Secondo “The SAFE project”, l'ed. sex. non è un argomento nuovo o poco trattato, ma sulla base delle attività effettivamente svolte a scuola, si evidenzia che si tratti di un argomento spesso temuto, ostacolato e sminuito, e in particolare, è presente la difficoltà a vari livelli di trattare argomenti che riguardano il benessere sessuale, a partire dalla prevenzione del rischio al saper vivere una sessualità soddisfacente. La sessualità, e di conseguenza l'educazione sessuale, va oltre i risaputi cambiamenti fisici e ormonali dovuti alla crescita e all'adolescenza. Durante l'ora di scienze, si affronta a scuola il tema della riproduzione e del corpo che cambia, ma raramente si affrontano argomenti molto delicati per gli adolescenti come l'identità di genere, i pregiudizi legati al genere, il tabù del piacere, le emozioni personali della vergogna e della colpa, spesso associate alla cultura di riferimento.
La presente tesi ha analizzato diversi articoli tratti dalla letteratura nazionale e internazionale per conoscere quali interventi Evidence Based sono diffusi a scuola e quali sono considerati più efficaci.
La rassegna internazionale UNESCO ha evidenziato ad esempio che negli USA sono diffusi programmi che, ancora nel 2020, si focalizzano principalmente o esclusivamente sull'astinenza dai rapporti prematrimoniali come principale via di prevenzione dei comportamenti a rischio e delle gravidanze precoci; l'Ufficio regionale per l'Europa dell'OMS, invece, ha dimostrato come nell'Europa occidentale l'ed. sex. sia in primo luogo rivolta alla crescita personale usufruendo di programmi di tipo olistico, dunque centrati sulla sessualità come una componente della persona. In Italia, dall'analisi dei programmi scolastici, pare che i bambini siano considerati asessuati, e così i genitori spesso si aspettano che siano loro stessi, da soli, a porsi spontaneamente delle domande… L'educazione sessuale spesso praticata solo a scuola attraverso l'attività dei consultori familiari, non sempre trova spazio e tempo all'interno della discussione in classe e molti adolescenti trovano risposte alle loro curiosità attraverso internet, giungendo a risultati che non sono sempre quelli attesi o in linea con una sessualità adeguata all'età (con rischio pornografia e relazioni con sconosciuti). Purtroppo, l'Italia in merito all'educazione sessuale nelle scuole è oggettivamente insufficiente, poiché saltuaria e minima, in quanto non obbligatoria e dedicata quasi esclusivamente alle scuole superiori.
Con la presente tesi, oltre ad analizzare le dimensioni psicologiche che è utile e importante considerare in relazione a questo argomento, a partire da una rassegna sul tema dell'adolescenza e dei suoi problemi, si sono analizzati alcuni programmi.
E' possibile che gli interventi possano essere effettuati anche da coetanei istruiti che tramite la metodologia della Peer Education, usufruiscono delle ore scolastiche per prestare la propria competenza in riferimento alla sessualità ai più giovani. Il poter parlare con giovani coetanei abbatte le barriere di disagio che sono solite crearsi dinanzi ai professori con cui si ha un rapporto quotidiano. Inoltre, è più probabile che ci sia una maggiore partecipazione e coinvolgimento dovuta alla normale condivisione di esperienze, valori e linguaggi.
In conclusione, a seguito degli studi analizzati, è risultato evidente quanto i programmi più diffusi siano comunque centrati sulla componente sanitaria ed affrontino argomenti come la contraccezione, le malattie veneree, i comportamenti a rischio e le gravidanze inattese. Pochi programmi si occupano dell'aspetto psicologico sottostante la sessualità e le difficoltà degli adolescenti e delle adolescenti, dei bambini e delle bambine. Si evidenzia sempre di più la necessità di un approccio olistico, completo in grado di aiutare a distinguere le caratteristiche delle fonti da cui provengono le info, saper distinguere ciò che è utile e giusto da quel che è disinformazione. L'educazione sessuale è quindi molto di più di una semplice educazione al sesso sicuro in quanto parte della persona intesa nella sua globalità.

Informazioni tesi

  Autore: Michela Pia
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Magistero
  Relatore: Maria Luisa Pedditzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 46

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Alla base di questo studio vi è l’attenzione verso una fase molto importante e costruttiva dello sviluppo: l’adolescenza. In particolare, si è cercato di documentare l’efficacia di una buona educazione sessuale attuata nelle scuole, fin dall’infanzia, come strumento per la salute sessuale degli adolescenti. Le motivazioni sottostanti lo sviluppo di questo tema sono relative alla possibilità di parlare liberamente della sessualità in una società che ancora ha paura di affrontarla e contribuire così ad abbattere il tabù sul sesso. L’interesse nei confronti dell’educazione sessuale è stato incentivato da una riflessione personale sulla mancanza che la scuola tutt’oggi ha, e ha avuto, nell’aiutare gli adolescenti e le adolescenti nella loro fase più incerta, insicura e fragile, soprattutto dal punto di vista del cambiamento psicologico derivato dal cambiamento fisico e cognitivo. L’obiettivo di questa tesi è analizzare l’educazione sessuale rispondendo alle domande: “cos’è?”, “quando farla?”, “perché?”, “chi e per chi?”, “come si fa?”, per poi muoversi tra i diversi programmi educativi che sono stati proposti nelle scuole in diverse parti del mondo. Tramite l’uso delle banche dati e di manuali, ho potuto parlare di studi scientifici che hanno dimostrato quanto l’educazione sessuale sia necessaria, soprattutto se trattata in modo olistico, scoprendo inoltre l’articolazione dei diritti sessuali che ognuno di noi possiede ma di cui pochi sono ancora a conoscenza. La tesi è articolata in tre capitoli: nel primo capitolo viene fornito un quadro generale sull’adolescenza e sui processi che intervengono in questo periodo, sulle relazioni con i genitori e con i pari. Il secondo capitolo esplicita le varie definizioni dell’educazione sessuale e di tutto ciò che racchiude all’interno di essa. Infine, nel terzo capitolo,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

scuola
adolescenza
educazione sessuale
verginità
relazioni con i pari
peer educationq
conflitto con i genitori
autoerotismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi