Skip to content

IL CENTRO EDUCATIVO ITALO-SVIZZERO DI RIMINI TRA PASSATO E FUTURO: storia di una pedagogia attraverso la fotografia

Informazioni tesi

  Autore: Nunzia Fortunato
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Pedagogia
  Corso: Scienze pedagogiche
  Relatore: Tiziana Pironi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 145

La tesi dal titolo “Il centro educativo italo-svizzero di Rimini tra passato e futuro: storia di una pedagogia attraverso la fotografia” tratta della storia del CEIS e della sua pedagogia, passata e attuale, anche attraverso l'utilizzo di immagini.
Nel primo capitolo, a seguito di una breve biografia di Margherita Zoebeli, fondatrice del CEIS, si analizza la storia della nascita del centro educativo, con il fondamentale nesso tra architettura e pedagogia. Viene inoltre approfondito il rapporto contrastante della Zoebeli (pedagogista ed educatrice rivoluzionaria) con il contesto storico-sociale dell’epoca e della profonda collaborazione con altre figure significative in ambito pedagogico ed educativo, tra cui Maria Montessori, alla quale Margherita Zoebeli si ispirò.
Il secondo capitolo analizza la pedagogia del CEIS attraverso le fotografie del centro educativo stesso, con i suoi elementi e tratti distintivi e rivoluzionari, e dei disegni dei bambini che lo ritraggono, a seguito di una breve spiegazione sull’importanza dell’utilizzo della fotografia e del disegno nei contesti educativi.
Il terzo capitolo, infine, approfondisce la struttura ed i servizi attuali del CEIS e le prospettive future, con particolare riferimento al rapporto tra il CEIS e il comune di Rimini (tra il passato e il presente) e all’importanza dell’integrazione dei bambini disabili, già rilevante, fondamentale e innovativo ai tempi del CEIS di Margherita Zoebeli.

Informazioni tesi

  Autore: Nunzia Fortunato
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Pedagogia
  Corso: Scienze pedagogiche
  Relatore: Tiziana Pironi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 145

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il primo maggio del 1946 Margherita Zoebeli apriva le porte del suo centro educativo italo-svizzero alla popolazione riminese colpita dai numerosi bombardamenti subiti durante la seconda guerra mondiale. Il primo maggio del 2020, in piena pandemia, iniziavo a scrivere il presente lavoro di tesi. Una particolare ma bella coincidenza che ho deciso quindi di riportare. Oggetto della presente tesi, dunque, è il centro educativo italo svizzero di Rimini. La motivazione che mi ha spinto a realizzare questo lavoro nasce, naturalmente, dalla mia esperienza lavorativa presso il CEIS. Il CEIS infatti mi ha aperto le porte del suo “Villaggio” già nel 2016, anno in cui ho deciso di svolgere il tirocinio come educatrice presso, appunto, questa struttura. In quei mesi ho avuto la possibilità di scoprire una scuola ed un metodo del tutto rivoluzionari e “fuori dal normale”. Ricordo che rimasi molto sorpresa (non conoscevo ancora praticamente nulla riguardo a questa realtà), specialmente nel vedere l’assenza della cattedra in aula. Ma questo è solo un esempio delle tante caratteristiche del CEIS che mi hanno colpito, giorno dopo giorno, anche negli anni a seguire. Inoltre, studiando i testi e la bibliografia riguardanti il CEIS, sono venuta a conoscenza di un momento storico molto particolare che ha vissuto la mia città: la seconda guerra mondiale. Rimini infatti è risultata una città estremamente colpita dai bombardamenti e quindi ha notevolmente risentito delle conseguenze del conflitto bellico. Questo elaborato, dunque, è stato realizzato allo scopo di fornire una presentazione (naturalmente non esaustiva) del CEIS di Rimini, scuola presso la quale ho prestato il mio servizio di educatrice per circa tre anni scolastici, dal 2018 al 2020. L’obiettivo è dunque quello di mostrare una panoramica della struttura educativa e della sua pedagogia partendo dalla storia fino ai giorni nostri. Nello specifico, una parte del lavoro è dedicata all’analisi della pedagogia del CEIS attraverso fotografie ed immagini (la maggior parte delle quali scattate da me), allo scopo di evidenziare come appunto una pratica educativa possa scaturire da oggetti semplici e di uso quotidiano. Ed è appunto attraverso la rappresentazione grafica di questi elementi che verrà spiegata la loro valenza pedagogica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

rimini
ceis
centro educativo
zoebeli

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi