Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le alleanze strategiche nel settore automobilistico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 Sono sottoposte a ulteriore analisi le partnership di cui Smart è protagonista, unitamente allo studio degli smart-center e della descrizione della struttura commerciale, con l’obiettivo di mostrare una panoramica completa sul sistema che gira attorno alla Smart. Vengono, infine, proposte delle analisi economico-finanziarie le cui riflessioni derivano dai dati di bilancio, unitamente con lo scopo di stimare in seguito il valore della jont venture secondo la stratificazione del valore, per individuare la specifica fonte del valore, che sia dunque derivante dal valore base o dal differenziale flussi o dal differenziale di struttura finanziaria o ancora dal differenziale di rischio. Anche il caso Fiat-Gm, oggetto del settimo capitolo, segue la medesima logica di redazione e ha inizio con una presentazione dell’operazione posta in essere dalle co-ventures specificando le particolarità del contratto e dell’opzione che lega le controparti. Come fatto per il caso precedente, viene studiato il business, la struttura e le dinamiche dei mercati di riferimento di entrambe le contraenti. Nei fatti Fiat e Gm costituiscono un duplice accordo di joint venture finalizzato non più, come fattispecie del caso Smart, nella comune produzione e commercializzazione di un unico veicolo, bensì concentrato sulle riduzioni dei costi di approvvigionamento, di sviluppo tecnologico, di Know-How e così via relativi ai comuni segmenti produttivi. In tal sessione si propone, inoltre di quantificare la serie di flussi recuperati per merito di tale operazione, mettendo in luce il singolo contributo sinergico in rapporto ai flussi totali risparmiati. L’ottavo e ultimo capitolo è dato dalle sintesi e conclusioni in cui viene ricostruito il percorso logico seguito dalla tesi con le questioni e le domande che guidano il lavoro di ricerca. Sempre in tal sessione, a conclusione del lavoro svolto, si risponde ai quesiti che hanno pilotato lo svolgimento della tesi, cercando di identificare quali risposte siano coerenti con la letteratura economica, quali invece siano state le scoperte nel corso dello svolgimento del lavoro, se gli elementi oggetto di analisi siano chiaramente desumibili dalla teoria esistente e cosa nel futuro possa essere oggetto di studio e ulteriore approfondimento.

Anteprima della Tesi di Sebastiano Provenzano

Anteprima della tesi: Le alleanze strategiche nel settore automobilistico, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Sebastiano Provenzano Contatta »

Composta da 349 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10935 click dal 04/11/2004.

 

Consultata integralmente 69 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.