Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Apocalisse: senso della fine e mondo globale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

nemici sarebbero stati abbattuti. 7 “L’Apocalisse- infatti- vuole essere una risposta alle crisi di fede suscitate dalla persecuzione: nella fede e nella speranza si deve attendere la salvezza ed il giudizio di Dio, convinti che il persecutore cadrà prima di riuscire a distruggere il popolo di Dio”. 8 «Apocalisse» ( dal greco apokalypsis) significa «rivelazione», ovvero «annuncio segreto svelato da Dio»: il termine designa, dunque, una predizione del futuro, rivelata da Dio, che si manifesta sotto forma di visioni, simboli, immagini mitiche e numeri. 9 Tale termine si è successivamente discostato dalla sua accezione originaria per assumere quella corrente di «fine del mondo», estrapolata dal nucleo simbolico che lo sottende: l’apocalisse, quindi, è venuta a designare la catastrofe definitiva, totale, terribile, la rovina cosmica che segnerà la fine della storia e dell’umanità. 10 L’apocalisse per antonomasia è l’ultimo libro del Nuovo Testamento attribuito all’apostolo Giovanni ( l’Evangelista), che l’avrebbe scritto intorno al 95 d.C. nell’isola di Patmo, dove era stato esiliato dalla persecuzione di Domiziano. Attraverso un linguaggio simbolico-allegorico l’autore descrive le vicende, che Gesù stesso gli ha svelato, relative alla fine del mondo, alla venuta dell’Anticristo e al giudizio universale. 11 Giovanni presenta le sue visioni in serie di settenari ( sette sigilli, sette trombe, sette coppe), in cui espone la 7 Macioti M.I. ( a cura di), Attese apocalittiche alle soglie del Millennio, cit., pp. 6-7. 8 Cfr. la voce Apocalisse nel Dizionario biblico di McKenzie J.L., op. cit. 9 Cfr. la voce Apocalittica in Dizionario comparato delle religioni monoteistiche. Ebraismo, Cristianesimo, Islamismo, Ed. Piemme, Casal Monferrato, 1991 ( ed. or. Verlag Styria, Graz-Wien-Köln, a cura di Khouri A.T.). 10 Tale definizione si trova nel Grande dizionario della lingua italiana, a cura di Battaglia S., op. cit. 11 Nell’Intestazione dell’Apocalisse leggiamo: “Rivelazione di Gesù Cristo, che gli fu data da Dio affinché mostrasse ai suoi servi le cose che debbono accadere fra breve, e che gli comunicò con l’invio del suo angelo, al suo servo Giovanni…”. Il Libro si compone di due parti: una sezione pastorale (cc. 2-3), cioè “le cose riguardanti il presente”, con le lettere alle sette chiese ( che si trovano nella provincia romana dell’Asia minore), e la sezione propriamente apocalittica ( 4,1-22,5), cioè “le cose che accadranno dopo”, nelle quali non si devono necessariamente cercare avvenimenti futuri, ma vedere la condizione della chiesa in ogni tempo. 13

Anteprima della Tesi di Katiuscia Tiberi

Anteprima della tesi: Apocalisse: senso della fine e mondo globale, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Katiuscia Tiberi Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2490 click dal 04/11/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.