Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Costruzione di un'emergenza in rete: siti web e pedofilia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 1.1 Utilizzo della rete come mezzo di adescamento Come si apprende sempre più spesso dai fatti di cronaca, Internet viene spesso usato come mezzo per ottenere un primo contatto con il minore. A questo scopo vengono generalmente utilizzate le chat in quanto, grazie a queste, sono possibili dei rapporti estremamente confidenziali fin dal primo momento, annullando così le differenze sociali (es. di età o culturali) che generalmente limitano o selezionano le comunicazioni dirette faccia a faccia. Inoltre questi rapporti sono basati solamente su ciò che viene dichiarato dai due interlocutori, e perciò fattori come età, aspetto fisico, possono essere falsi. Questa mancanza di mediazione sociale, dovuta all’impossibilità di un incontro faccia a faccia fa si che ci sia una minore inibizione verso l’altro utente, e questo risulta essere un punto a favore dei pedofili. Altro fattore da tenere in considerazione è il cosiddetto “senso di sicurezza” che si instaura nell’utente, in quanto spesso quando chatta è all’interno delle mura domestiche, e quindi fa si che il bambino si senta sicuro e protetto, anche se sta dialogando con uno sconosciuto. Il pedofilo frequenta generalmente chatroom dedicate ad argomenti di interesse giovanile, come cartoni animati o fumetti, oppure stanze dedicate ai più giovani, dove risulta essere maggiore la possibilità di mettersi in contatto con un minore. In questi casi il pedofilo si comporta in maniera gentile, o si

Anteprima della Tesi di Alberto Bullo

Anteprima della tesi: Costruzione di un'emergenza in rete: siti web e pedofilia, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alberto Bullo Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2742 click dal 15/11/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.