Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pubblica amministrazione e partecipazione. Quale Amministrazione e per quale partecipazione?

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

prerogative di azione, scelta e giudizio su beni e servizi pubblici che in teoria vengono loro riconosciute in qualità di clienti” (Bifulco, 2001, pag. 119). La scelta dell’approccio aziendalista nell’organizzazione della pubblica amministrazione è comunque tardivo, infatti avviene quando le imprese stanno già adottando altri modelli che mettano al centro le persone in luogo delle strutture. Come suggerisce Crozier (pag. 38, 1990) “Il problema essenziale non sarà più quello di dividere, ripartire, coordinare, programmare gli individui come ai tempi dell’organizzazione scientifica del lavoro di Taylor, ma di mobilitare le capacità individuali e collettive esistenti per raggiungere degli obbiettivi, e di svilupparle per proporne altri”. Crozier sostiene che, a fronte dell’aumentata complessità della realtà economica, tecnologica e umana dell’impresa, occorra semplificare l’organizzazione puntando sulla capacità degli individui di adattarsi alle diverse situazioni. Affinché gli individui possano essere in grado di adattarsi ai cambiamenti elaborando nuove strategie per nuovi problemi, occorre che vengano lasciati liberi di muoversi all’interno delle organizzazioni, che venga riconosciuto loro il diritto/dovere di inventare soluzioni nuove. Sono questi i tre nuovi principi organizzativi proposti da Crozier: la semplicità, l’autonomia e la cultura. Il modello giapponese di organizzazione, a cui fa riferimento Crozier, rinuncia al principio verticistico della gerarchia in favore di un assetto orizzontale che vede impegnati in gruppi di lavoro sia dirigenti sia operai. 7

Anteprima della Tesi di Daniela Patrucco

Anteprima della tesi: Pubblica amministrazione e partecipazione. Quale Amministrazione e per quale partecipazione?, Pagina 6

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Daniela Patrucco Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3328 click dal 17/12/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.