Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trasparenza e informatizzazione nell'Amministrazione Locale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione 6 discrasia tra il valore giuridico che la trasparenza ha assunto nell’ordinamento positivo, e il suo valore sociologico: in pratica il principio, dopo essere stato posto come cardine del sistema, non ha manifestato la sua capacità di influenzare nel concreto tutti i comportamenti istituzionali e individuali e di modificarli per garantire, da parte dell’amministrazione, un’azione trasparente nella sua essenza e, da parte dei cittadini, una partecipazione da esercitarsi non più come mera facoltà, ma come vero e proprio dovere di co-amministrazione. Sarebbe quindi riduttivo, anche rispetto allo sviluppo della ricerca, limitare l’analisi ai soli aspetti giuridici della questione. Pertanto, dopo la descrizione del percorso che ha condotto alla sanzione giuridica del principio della trasparenza, nella seconda parte della tesi verrà preso in considerazione, in una chiave più strettamente sociologica, il suo ruolo all’interno delle dinamiche relazionali tra amministrazione e cittadini, così come esse sono venute configurandosi in seguito all’adozione delle leggi di riforma amministrativa. In particolare verranno prese in considerazione le Amministrazioni Locali, per due motivi: anzitutto, perché per prime fra le amministrazioni pubbliche hanno visto sanciti espressamente nel proprio ordinamento i diritti di accesso, di informazione e di partecipazione con l’adozione della legge 142/90 (fatto, questo, che ha generato non pochi problemi di coordinamento con la legge generale del procedimento approvata a breve distanza di tempo); poi, per il ruolo strategico che possono svolgere al fine di avvicinare il cittadino ai pubblici poteri e di facilitare le comunicazioni fra i due soggetti. La terza parte della tesi trova giustificazione proprio nel tentativo di valutare se i “nuovi” strumenti informatici al servizio dell’Amministrazione possano dare un valido contributo alla causa della trasparenza e della partecipazione, dando attuazione in modo non “tradizionale” agli intenti della legge 241/90. Saranno quindi analizzati il processo di informatizzazione dell’amministrazione, in particolare di quella locale, lo stadio a cui esso è

Anteprima della Tesi di Annamaria Molteni

Anteprima della tesi: Trasparenza e informatizzazione nell'Amministrazione Locale, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Annamaria Molteni Contatta »

Composta da 266 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9699 click dal 29/12/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.