Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Una Chiesa Aladura Nigeriana: La Chiesa dei Cherubini e dei Serafini

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 La situazione in Africa occidentale era diversa perché, secondo B. Davidson, “l’Africa occidentale inglese sfuggì alla colonizzazione bianca per tre motivi. Una tenace opposizione alla alienazione di terra su vasta scala (…) fu il motivo primario. In secondo luogo, gli interessi inglesi coinvolti nella produzione d’oltremare di raccolti tropicali quali il cacao giunsero ben presto alla conclusione che potevano essere perfettamente soddisfatti stabilendo un monopolio sull’acquisto di una produzione già fiorente. In terzo luogo, si riteneva che la malaria e il clima fossero mortali per gli europei (…)” 15 . Per H. W. Turner 16 , in Africa occidentale non si è verificato nessun problema inerente all’usurpazione della terra da parte dei bianchi: pochi sono stati i conflitti razziali e l’indipendenza politica è stata raggiunta in modo non troppo traumatico, per cui i movimenti profetici, che in questa parte dell’Africa sono soprattutto di guarigione, presentano una natura religiosa che l’autore definisce di tipo più “puro” rispetto a zone come il Sud-Africa, dove i movimenti religiosi erano fortemente legati ai movimenti di protesta e di rivolta contro il potere dei bianchi 17 . In Africa occidentale “vediamo sorgere, in una prima fase, una serie di movimenti neo-tradizionalisti a tinta antistregonistica. Più tardi nasce un notevole numero di Chiese e sette indigene di tipo carismatico, di guarigione mediante preghiera, e di «Chiese spirituali». Dunque, diversamente da quanto accade nelle altre 15 B. Davidson, L’Africa nel Mondo Contemporaneo, Torino, Esi Editore, 1987, p. 104. 16 H. W. Turner può essere considerato, in Gran Bretagna, come il ricercatore “pioniere” dello studio delle religioni, egli è stato il creatore e il direttore del centro studi e della biblioteca del Selly Oak College presso la Birmingham University. Turner ha approfondito lo studio dei movimenti religiosi indipendenti africani, con particolare interesse per la Nigeria. 17 H. W. Turner, History of an African Independent Church.The Church of the Lord (Aladura), Oxford, The Clarendon Press, 1967, p. XIV.

Anteprima della Tesi di Anna Paola Pascuzzi

Anteprima della tesi: Una Chiesa Aladura Nigeriana: La Chiesa dei Cherubini e dei Serafini, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Anna Paola Pascuzzi Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1903 click dal 21/01/2005.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.