Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Crisi e cambiamenti nel settore fonografico. Impatto su fruitori e distributori di musica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2.2 I QUATTRO LIVELLI DEL MERCATO Il settore in questione si presta ad essere considerato come un caso unico e come esempio di settore globale e tendente alla digitalizzazione dei prodotti. L'industria della musica si era posta, ai tempi del fonografo, come anticipatrice dei consumi di massa e ora si pone come paradigma di una nuova concorrenza che proprio nel 2004 inizierà a confrontarsi con decisione sul web. La premessa che va fatta in questo ambito coinvolge la trasversalità e il valore della musica al di là della stretta definizione di prodotto. Si può affermare, infatti, che la musica coinvolge quattro livelli di mercato, assunto necessario per comprendere la circoscrizione del settore. Questa ripartizione si basa sul fatto che il consumo musicale coinvolge e rafforza anche i fatturati di una serie di operatori che, molte volte, si occupano di prodotti merceologicamente non affini al prodotto musica, grazie alla proiezione e allo sfruttamento dell'immagine dei 'miti' che questa è tradizionalmente capace di generare (M. Scialò, 2003). Nella fattispecie, si considerano quattro categorie di consumo che progressivamente si allontanano dalla musica come core business, non senza influenzare le dinamiche delle imprese dei livelli 'inferiori'. Il mercato di primo livello comprende tutti i prodotti industriali e i servizi legati in modo diretto all'attività del settore musicale. Sono inclusi nella categoria i dischi, i videoclip, l'attività dei musicisti, il diritto d'autore, di edizione e distribuzione, i CD-ROM e i DVD degli artisti, i concerti e gli eventi ai quali gli artisti prendono parte, il merchandising e così via. Si tratta di una serie di prodotti rivolti ad un consumatore che, nella sua genericità, è interessato ad acquistare direttamente musica nelle sue varie forme e di tutte le problematiche strettamente connesse. Il mercato di secondo livello si compone di servizi e manufatti necessari alla realizzazione di prodotti di primo livello. Si tratta di quelle aziende che si occupano

Anteprima della Tesi di Simone Marengo

Anteprima della tesi: Crisi e cambiamenti nel settore fonografico. Impatto su fruitori e distributori di musica, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Simone Marengo Contatta »

Composta da 384 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3790 click dal 25/01/2005.

 

Consultata integralmente 30 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.