Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Identità e diritti delle minoranze etniche in Messico: la Costa Chica di Oaxaca e Guerrero

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 1. Identità e diritti delle minoranze etniche all’interno degli stati nazionali. Nel primo capitolo di questa ricerca mi interessa mettere in evidenza, partendo da una imprescindibile retrospettiva storica che parte dalla scoperta delle Americhe, l’attuale identità delle minoranze etniche all’interno degli stati nazionali. Il passato e il presente che vivono questi popoli è legato da un cordone robusto che fa sì che i fatti di qualche secolo addietro siano i presupposti della situazione in cui versano oggi. Mi preme anche presentare i movimenti, le associazioni e le istituzioni più significative che operano o hanno operato nell’America Latina per la liberazione ed emancipazione di tali minoranze, che in realtà sono una forte maggioranza rispetto alla classe dominante. L’oggetto della mia ricerca è una regione del Messico, che costituisce una sorta di caso esemplare per tutti i paesi del subcontinente Latino Americano, ma in questa prima parte della tesi verranno presi in considerazione quasi indistintamente tutte le nazioni e i popoli presenti nelle Americhe.

Anteprima della Tesi di Giampietro Marfisi

Anteprima della tesi: Identità e diritti delle minoranze etniche in Messico: la Costa Chica di Oaxaca e Guerrero, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Umanistiche

Autore: Giampietro Marfisi Contatta »

Composta da 177 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4858 click dal 02/02/2005.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.