Skip to content

Identità e diritti delle minoranze etniche in Messico: la Costa Chica di Oaxaca e Guerrero

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 1.1 La colonia e gli schiavi Dopo la scoperta dell’America, nuove ed impreviste tematiche si presentarono nel nuovo e nel vecchio continente: entrarono in contatto due mondi che fino ad allora si erano reciprocamente ignorati, ognuno con delle proprie regole e inossidabili convinzioni riguardo alla vita e alla morte. In Messico, gli spagnoli usavano il linguaggio delle armi e della guerra violenta, contro la guerra simbolica basata su sogni premonitori e accettazione attuata dai popoli mesoamericani 1 . I diversi piani di intendere il contatto di questi due mondi inevitabilmente si traduce in una ecatombe di indigeni: Todorov, nel suo “La conquista dell’America”, a pag.162, stima la popolazione messicana all’indomani della conquista in circa 25 milioni di abitanti; dopo un secolo era ridotta a 1 milione. Nonostante non si possa provare in maniera certa la metodicità dei massacri, né la volontà di annientare le culture esistenti in Messico a quel tempo da parte dei conquistadores, appare evidente il risultato che produsse la convivenza degli spagnoli con gli amerindiani del Messico dopo un solo secolo: “genocidio” 2 . Lo stesso Todorov afferma “se c’è un caso in cui si può parlare, senza tema di smentita, di genocidio è proprio questo” 3 . La cultura cristiana degli spagnoli si rivela un’arma pericolosissima per gli indigeni, perché questa viene usata come ideologia per giustificare l’esistente drammaticità in cui subito si trovano a versare gli autoctoni; esemplare è il caso del frate francescano Motolinia, che nel 1523 arriva a paragonare le dieci piaghe bibliche sopportate dall’Egitto alle nuove dieci afflizioni piombate sul Messico con l’arrivo dei conquistatori: vaiolo, battaglia per la capitale Tenochtitlan, carestia, maltrattamenti dei sorveglianti, imposte elevate e servizi, lavoro forzato nelle miniere di oro e di argento, costruzione della Città del Messico, schiavismo, guerre tra fazioni di spagnoli e rifornimenti nelle miniere 4 . La decimazione demografica delle popolazioni indigene si verificò a causa di tre fattori correlati tra loro: in maniera diretta per le uccisioni, ed in via indiretta a causa di ripetuti e violenti maltrattamenti e per le malattie importate, loro malgrado, dagli spagnoli, a cui i nativi americani non poterono opporre le adeguate difese immunitarie. I vantaggi dei quali godevano i messicani, che erano in numero superiore agli spagnoli e in più avevano il non trascurabile vantaggio di essere sul proprio territorio a combattere la guerra, furono insufficienti; inoltre pesarono le iniziali esitazioni di Moctezuma durante la penetrazione di Cortés, le grandi fratture interne nei rapporti di potere del Messico di allora, dove i Mexica erano loro stessi dei 1 T. Todorov, La conquista dell’ America, Torino Einaudi 1992 (ed.originale1982). 2 Il vocabolario della lingua italiana “Devoto-Oli” definisce “genocidio” la “Metodica distruzione di un gruppo etnico, razziale o religioso, compiuta attraverso lo sterminio degli individui e l’annullamento dei valori e dei documenti culturali”. 3 T.Todorov, ibidem, pag.162. 4 Motolinia “História” citato in T.Todorov, ibidem, pag.165-169.
Anteprima della tesi: Identità e diritti delle minoranze etniche in Messico: la Costa Chica di Oaxaca e Guerrero, Pagina 2

Preview dalla tesi:

Identità e diritti delle minoranze etniche in Messico: la Costa Chica di Oaxaca e Guerrero

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giampietro Marfisi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze Umanistiche
  Corso: Lettere moderne
  Relatore: Alessandro Lupo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 177

Questa tesi è disponibile nelle seguenti traduzioni:

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

acapulco
afroamericani
antropologia applicata
chiapas
etnografia
etnologia
guerrero
indigeni
messico
oaxaca
puerto escondido
ricerca sul campo
teologia della liberazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi