Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dinamiche organizzative e gestionali nei teatri lirici italiani: il caso Fondazione Arena

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Primo capitolo Il settore operistico 14 1.3 ANALISI DELLA STRUTTURA DI BASE ___________ Le aziende che compongono il settore dello spettacolo dal vivo (performing arts), e quindi della lirica, hanno il fine di soddisfare “bisogni di svago attraverso la produzione e la distribuzione d’eventi singoli od organizzati all’interno di strutture stabili” [Dubini, 1999]. Carattere distintivo è la coincidenza tra il momento della produzione dello spettacolo con quello della sua distribuzione, a differenza, per esempio, delle produzioni cinematografiche, radiofoniche e televisive. Le altre caratteristiche che contraddistinguono il settore degli spettacoli dal vivo sono: ξ Intangibilità; ξ Irripetibilità; ξ Non durevolezza; ξ Partecipazione contestuale del pubblico durante la fase di erogazione/produzione. Le aziende considerate competono tra loro per l’attenzione e il tempo, cosiddetto, di svago delle persone e a questo scopo propongono un prodotto con un alto grado di coinvolgimento, di unicità e di valore simbolico ed emotivo del cliente, insomma devono lasciare qualcosa di buono allo spettatore che vi assiste, altrimenti costui sposterà le sue preferenze verso qualche altra attività.

Anteprima della Tesi di Elena Raguzzi

Anteprima della tesi: Dinamiche organizzative e gestionali nei teatri lirici italiani: il caso Fondazione Arena, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Aziendale

Autore: Elena Raguzzi Contatta »

Composta da 340 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3353 click dal 17/03/2005.

 

Consultata integralmente 32 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.